Lupi, in Piemonte si propone l’abbattimento

Lupi, in Piemonte si propone l’abbattimento

Fonte immagine: Pixabay

Lupi, in Piemonte viene avanzata una proposta di abbattimento: alcuni esemplari si sono resi responsabili della morte di alcuni capi d'allevamento.

La gestione dei lupi in Piemonte anima una nuova polemica. È quanto si apprende dalle pagine di Repubblica, nel riportare una recente proposta di abbattimento di alcuni esemplari. Dei lupi si sarebbero infatti resi responsabili dell’uccisione di alcuni capi d’allevamento, sollevando le proteste di vari residenti delle valli piemontesi.

L’ultimo caso si è registrato in Val Vigezzo, dove un lupo avrebbe attaccato una giovane vitella. L’animale, immediatamente soccorso grazie a un intervento in elicottero, avrebbe riportato gravi ferire all’addome ma si è salvato. La locale sezione della Lega ha quindi avanzato una proposta di abbattimento, così come spiega Alberto Preioni, presidente del gruppo del Carroccio nel Consiglio Regionale del Piemonte. La nota è stata riportata sempre da Repubblica:

Le politiche di convivenza fin qui adottate non bastano. Dobbiamo passare a piani di abbattimento selettivo dei lupi, come richiesto a più riprese dagli allevatori e come già avviene nelle valli francesi. È un’emergenza che pare fuori controllo e che sta presentando un conto ormai insostenibile alle nostre comunità.

Lupi: timore tra gli allevatori

Gli allevatori locali, in particolare in Val d’Ossola, hanno espresso preoccupazione per la presenza di lupi e la possibile aggressione delle greggi. Così ha aggiunto Preioni:

Come denunciato da coloro che in montagna vivono e portano avanti le proprie attività sugli alpeggi, anche il sistema dei risarcimenti non può essere l’unico ristoro e l’unica soluzione. Dobbiamo innanzitutto difendere le mandrie prima che gli allevatori decidano di gettare la spugna di fronte allo strapotere del lupo: non possiamo permetterci l’irreversibile desertificazione delle terre alte solo perché qualcuno vuole negare la realtà nel nome di un animalismo cieco e talebano.

I lupi rappresentano ormai da anni una delle specie dalla maggiore tutela, grazie anche a programmi di ripopolamento avviati in molte aree del territorio italiano. La loro presenza è considerata fondamentale per gli ecosistemi, tuttavia negli ultimi anni sono state segnalate alcune problematiche di convivenza con l’uomo, tra cui proprio l’aggressione a esemplari da allevamento. La recente notizia ha polarizzato le opinioni sui social, tra chi sostiene la necessità di contenimento e chi, invece, chiede che tutti i lupi vengano preservati.

Fonte: Repubblica

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Gli ululati dei lupi risuonano tra le strade del paese