Liquirizia contro il Coronavirus, nuova arma anti-Covid?

Liquirizia contro il Coronavirus, nuova arma anti-Covid?

Fonte immagine: iStock

La liquirizia potrebbe rivelarsi un'importante alleata nel contrastare il Coronavirus e impedirne la replicazione all'interno dell'organismo umano.

La liquirizia come aiuto naturale contro la pandemia di Coronavirus. Secondo alcuni ricercatori dell’Università di Napoli la radice di questa pianta conterrebbe alcune sostanze utili a contrastare il Covid-19. A presentare la novità ad Adnkronos Salute è l’ex presidente della Italian Society of Rhinology, Desiderio Passali.

L’incremento degli studi sulla responsività del Coronavirus a determinate sostanze ha portato a sperimentazioni diffuse, ha dichiarato Passali. Nel caso specifico sarebbe la glicirizzina, contenuta nella liquirizia, a destare particolare curiosità. Questa sostanza risulterebbe sicura per quanto riguarda possibili reazioni avverse, mentre al contempo risulterebbe utile in eventuali profilassi terapeutica.

Già utilizzata per il trattamento delle forme ricorrenti di rinosinusite nasale, ha proseguito Passali, la glicirizzina risulta in grado di legarsi sia dal lato umano (recettore Ace delle cellule) che da quello del Sars-Cov-2 (proteina Spike del virus). Agendo da inibitore del legame, la molecola renderebbe più difficile al Coronavirus l’ingresso nella cellula umana e la successiva replicazione.

La glicirizzina contenuta nella liquirizia è considerata da tempo una sostanza dall’elevato potenziale per la salute. A fronte di una bassa tossicità corrispondono spiccate proprietà antinfiammatorie e antivirali. Secondo Passali agirebbe in modo particolarmente efficace contro i coronavirus del tipo Sars.

Passali sottolinea infine come la glicirizzina possa essere utilizzata a livello topico sulla superficie nasale, come su quella oculare. Il tutto in assenza di effetti collaterali conosciuti. Interessante, conclude l’esperto, il fatto che proprio in questi due siti siano presenti i recettori Ace2, che il Coronavirus utilizza per fare il suo ingresso all’interno dell’organismo.

Due siti che dovrebbero essere protetti più di altri, naso e occhi, e che potrebbero beneficiare in tal senso del ricorso alla glicirizzina. A questo punto non soltanto in termini di profilassi terapeutica, ma anche guardando in un’ottica di prevenzione della malattia.

Fonte: Adnkronos

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Coronavirus: 5 consigli per evitare il contagio