• GreenStyle
  • Pets
  • Lince trovata morta: aveva plastica attorno al collo

Lince trovata morta: aveva plastica attorno al collo

Lince trovata morta: aveva plastica attorno al collo

Fonte immagine: Pexels

Una lince grigia è stata trovata senza vita, con della plastica avvolta attorno al suo collo: si tratta dell'ennesimo caso in pochi giorni.

Una lince grigia è stata rinvenuta senza vita, con della plastica avvolta attorno al suo collo. È la triste scoperta effettuata dalle autorità di North Port, in Florida, a seguito della segnalazione di alcuni cittadini. Si tratterebbe del secondo caso in pochi giorni e, nonostante le indagini siano ancora in corso, non è ben chiaro come l’animale sia potuto entrare in contatto con il materiale.

La lince grigia è stata scovata lo scorso sabato, ai lati di una strada molto trafficata, la Prince Boulevard della cittadina. Si tratta di una condizione abbastanza anomala, poiché zona distante da aree verdi incontaminate, dove gli animali selvatici solitamente non si aggirano. Il corpo del felino è rimasto a lungo sulla piccola striscia di erba a lato della carreggiata, ormai in evidente stato di decomposizione: così come spiegano le fonti statunitensi, il recupero non è stato immediatamente possibile in assenza di un’organizzazione deputata a questo scopo.

Il caso risulta ancora più singolare perché, negli scorsi giorni, le autorità hanno ricevuto delle segnalazioni per altre due linci trovate senza vita, sempre con della plastica avvolta attorno al loro collo. Non è quindi dato sapere, almeno a oggi, se si tratti di un caso fortuito – come ad esempio un gruppo di felini entrato inavvertitamente in contatto con dei rifiuti – oppure l’azione deliberata di qualche malintenzionato. Per quanto riguarda questa ultima ipotesi, tuttavia, si tratterebbe di speculazioni – perlopiù nate sui social network – senza un effettivo riscontro da parte delle autorità.

Sul caso è intervenuto il Wildlife Center of Southwest Florida, pronto a sottolineare come stiano decisamente aumentando gli incidenti che vedono protagonisti animali uccisi dalla plastica o da altri rifiuti. Per quanto riguarda le linci rosse, tuttavia, si tratterebbe dei primi episodi in assoluto.

È davvero triste, riceviamo simili chiamate ogni settimana e ciò che proviamo a fare è chiedere alle persone di non gettare rifiuti, di essere attente all’ambiente. Abbiamo un programma di vicinato che permette alle persone di ripulire fossati e strade, affinché capiscano quanto sia importante tenerle pulite sia per noi che per gli animali.

Fonte: ABC WWSB

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Raccolta beach litter: intervista con Laura Brambilla – Legambiente