Lettini solari: vietarli eviterebbe 10 milioni di tumori

Lettini solari: vietarli eviterebbe 10 milioni di tumori

Fonte immagine: iStock

Vietare i lettini solari per l'abbronzatura contribuirebbe a evitare circa 10 milioni di casi di tumori alla pelle, a sostenerlo uno studio australiano.

Vietare l’utilizzo di lettini solari eviterebbe quasi 10 milioni di casi di tumore alla pelle. A sostenerlo uno studio condotto dai ricercoartri del QIMR Berghofer Medical Research Institute di Brisbane, in Australia, che hanno analizzato i dati provenienti dall’Europa e dal Nord America. La ricerca è stata pubblicata sulla rivista JAMA Dermatology.

Gli studiosi hanno analizzato i dati clinici degli utilizzatori, di età compresa tra i 12 e i 35 anni, di lettini solari. Li hanno incrociati successivamente con quelli relativi ai casi di tumori alla pelle registrati nelle aree di provenienza (Europa e Nord America). Dal confronto sono stati ricavati alcuni tassi di incidenza delle patologie tumorali, incluso il melanoma.

Mettere al bando i lettini solari contribuirebbe a prevenire 9,7 milioni di casi di tumori alla pelle, spiegano i ricercatori, soprattutto tra gli under 35. Di questi quasi 10 milioni circa 450mila risulterebbero essere melanomi, la più aggressiva e mortale tra le formazioni tumorali legate alla pelle. Ha dichiarato la Dott.ssa Louisa Gordon, del QIMR Berghofer Medical Research Institute di Brisbane:

Le radiazioni UV emesse dai lettini solari sono cancerogene. Vietare l’utilizzo di questi dispositivi potrebbe essere associato sia a una riduzione dei casi di tumori che a minori costi per il sistema sanitario.

Fonte: JAMA Dermatology

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

CrossFit a casa: sesta lezione