• GreenStyle
  • Auto
  • L’EPA dice si alla California sulle emissioni auto

L’EPA dice si alla California sulle emissioni auto

L’EPA dice si alla California sulle emissioni auto

Ribaltando una precedente decisione del marzo 2008, l’Agenzia per la protezione dell’Ambiente Usa (EPA) ha concesso alla California l’autorizzazione a derogare alla normativa federale che consentirà allo Stato di far rispettare limiti più severi sulle emissioni di gas serra delle automobili. Secondo Lisa P. Jackson, nominata a capo dell’amministrazione dell’EPA il 23 gennaio 2009, questo […]

Ribaltando una precedente decisione del marzo 2008, l’Agenzia per la protezione dell’Ambiente Usa (EPA) ha concesso alla California l’autorizzazione a derogare alla normativa federale che consentirà allo Stato di far rispettare limiti più severi sulle emissioni di gas serra delle automobili.

Secondo Lisa P. Jackson, nominata a capo dell’amministrazione dell’EPA il 23 gennaio 2009, questo atto, giustificato da considerazioni di natura scientifica e legale, rafforza l’accordo storico su nuovi standard in tema di GHG raggiunto da un’ampia coalizione di forze industriali, politiche e sociali.

L’avvento della presidenza Obama, più sensibile alle tematiche ecologiche e favorevole ad una regolamentazione più stringente per combattere il riscaldamento globale, ha certamente creato le migliori condizioni per un’intesa nazionale.

Su impulso del nuovo governo la Camera dei rappresentanti statunitense ha nel mese di giugno approvato un provvedimento che stabilisce, dentro un sistema di cap and trade, precisi obbiettivi percentuali di riduzione delle emissioni in diversi settori industriali compreso i trasporti.

In maggio è stata inoltre annunciata l’introduzione di misure volte a diminuire consumi di carburante e inquinamento da gas serra applicabili ad ogni autovettura e veicolo venduti negli Stati Uniti. La California, una volta entrata in vigore questa legislazione, si è impegnata a considerare le case automobilistiche rispettose del programma federale in linea anche con gli obblighi statali.

Nel frattempo, in seguito al cambio di indirizzo dell’EPA, il Procuratore Generale della California, Jerry Brown, ha formalmente presentato istanza di rinuncia alla causa promossa contro le società produttrici di autoveicoli Ford, GM, Honda, Toyota, Chrysler e Nissan accusate di danni all’ambiente e alla salute.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

EICMA 2018: intervista a Michael Castellano – NIU