Mangiare legumi riduce le malattie cardiache

Mangiare legumi riduce le malattie cardiache

Uno studio rivela l'importanza dei legumi nella dieta anticolesterolo: l'assunzione giornaliera riduce del 5% il rischio di sviluppare malattie al cuore.

Una corretta alimentazione può aiutare l’organismo a prevenire certe gravi malattie. È il caso delle patologie cardiache, fortemente influenzate da ciò che si ingerisce, soprattutto se si è abituati ad alimenti causa di colesterolo. Fra i cibi da non far mai mancare mai in una dieta per il cuore si elencano ora anche i legumi, grazie a uno studio pubblicato sul Canadian Medical Association Journal.

Il consumo giornaliero di fagioli, lenticchie e ceci ha effetti benefici sulla riduzione dei livelli di colesterolo cattivo nel sangue, ovvero il responsabile dell’occlusione di vene e e arterie, coronarie comprese. Per verificare questo assunto, già comunque insito e conosciuto nella cultura alimentare popolare, i ricercatori del Clinical Nutrition and Risk Factor Modification Centre del St. Michael Hospital di Toronto hanno verificato 26 trial, per un totale di 1.037 partecipanti.

Dalla ricerca è emerso come vi sia una riduzione media del 5% del colesterolo LDL in tutti coloro che hanno acconsentito ad assumere una porzione al giorno di legumi. In particolari gli uomini, normalmente più soggetti ai rischi del colesterolo alto, hanno dimostrato una maggiore riduzione rispetto alla controparte femminile. Così spiega il ricercatore John Sievenpiper, commentando i risultati rilevati:

La riduzione del 5% nella nostra meta-analisi suggerisce una riduzione potenziale del 5-6% nel rischio di eventi vascolari maggiori.

Saranno ora condotti nuovi test per capire quanto l’assunzione di legumi possa beneficiare l’organismo in toto, non solo andando a migliorare le performance del sistema cardiovascolare. Tra i tanti, si intende monitorare la riduzione dei fattori di rischio cardiometabolico come il peso corporeo, l’alta pressione, i livelli di glucosio nel sangue e molto altro ancora. E se la ricerca non avesse ancora convinto coloro affetti da un alto rischio di sviluppare patologie cardiache, in particolare gli uomini di mezza età, si ricorda come queste pietanze contribuiscano anche alla salute dell’intestino, regolarizzando i processi digestivi e aiutando a combattere stitichezza e altri fastidi del colon.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

5 usi insoliti del limone