Legge UE sul Clima, Legambiente: prossimi mesi saranno cruciali

Legge UE sul Clima, Legambiente: prossimi mesi saranno cruciali

Fonte immagine: Foto di Jai79 da Pixabay

Prossimi mesi cruciali per il clima secondo Legambiente, che ha commentato la bozza di Legge sul Clima della Commissione UE.

Stop ai rinvii e interventi urgenti per arginare l’emergenza climatica. Questo il primo commento di Legambiente dopo la presentazione della bozza di Legge sul Clima avanzata dalla Commissione Europea. Un passo avanti secondo l’associazione, che dovrà essere seguito da interventi rapidi e dall’impegno dell’Italia affinché si arrivi a un accordo condiviso in vista della COP26 di Glasgow.

In base al documento presentato dalla Commissione UE viene per la prima volta introdotto l’obiettivo “emissioni zero” per i Paesi europei, da raggiungere entro il 2050. In base a questo le politiche europee dovranno andare in direzione della totale neutralità climatica. Meno positivo il commento di Legambiente riguardante i nuovi limiti al 2030 proposti dall’Unione Europea, che non andrebbero oltre il 50-55% (rispetto ai valori del 1990).

Per arginare i cambiamenti climatici, prosegue l’associazione, l’obiettivo di riduzione del 55% non è sufficiente, ma servirebbe arrivare almeno al 65%. Ha dichiarato Stefano Ciafani, presidente Legambiente:

I prossimi mesi saranno cruciali. L’emergenza climatica non consente ulteriori rinvii. Un primo segnale chiaro e forte deve già venire dal Consiglio Ambiente che si riunisce domani a Bruxelles e che ha in agenda sia la Legge sul Clima che il Green Deal Europeo. L’Italia deve sostenere con forza la necessità di avviare da subito il processo di revisione degli attuali impegni di riduzione al 2030. Non è possibile attendere fino a settembre.

La Commissione deve presentare una proposta di aumento dell’obiettivo al 2030, ambiziosa e in linea con la soglia critica di 1,5°C, in tempo utile affinché i governi possano raggiungere un accordo non oltre il Consiglio Europeo di giugno. Solo così l’Europa può arrivare al Vertice Ue-Cina, in programma il prossimo settembre a Lipsia e per la prima volta a livello di capi di stato e di governo, con una proposta in grado di spingere la Cina a sottoscrivere un accordo ambizioso in vista della COP26 di Glasgow.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Un time lapse mostra come l’uomo sta distruggendo la Terra