Greenstyle Sostenibilità Consumi Le migliori zanzariere elettriche del 2021: Guida all’Acquisto

Le migliori zanzariere elettriche del 2021: Guida all’Acquisto

Le migliori zanzariere elettriche del 2021: Guida all’Acquisto

Addio pizzichi e notti in bianco. Grazie alla protezione offerta dalle zanzariere elettriche si può risolvere il problema delle zanzare e degli insetti notturni senza dover ricorrere a pericolosi agenti chimici, in modo sicuro e rispettoso dell’ambiente. E con i passi avanti fatti dalla tecnologie, i prodotti disponibili oggi giorno sono incredibilmente sofisticati e stilosi. Ecco le migliori zanzariere elettriche del 2021, e come scegliere il modello giusto per voi.

Cos’è la Zanzariera Elettrica

Si tratta di un dispositivo estremamente semplice, composto da lampade a raggi ultravioletti UV-A che attirano le zanzare e molti altri tipi di insetto, inclusi i moscerini e le mosche; quando poi questi ultimi entrano a contatto con la griglia elettrificata, vengono folgorati all’istante.

La zanzariera classica è squadrata, e composta da un’ulteriore griglia esterna di protezione che impedisce di raggiungere le parti pericolose del dispositivo. I modelli più recenti, tuttavia, tendono a includere anche un meccanismo di aspirazione che risucchia le zanzare nelle vicinanze; per chi ha bambini in casa, questi ultimi sono sicuramente da preferire ai modelli classici.

Tipi di Zanzariera

Robusta e ampia, oppure leggera e economica? In commercio esiste una varietà incredibile di zanzariere elettriche, ognuna con punti di forza diversi. Per farsi un’idea di quale sia la più adatta alle proprie esigenze è necessario decidere innanzitutto il posizionamento che si intende adottare. In altre parole: ambiente indoor o outdoor, e quanta superficie o camere deve coprire? Quanti insetti ci sono più o meno dalle vostre parti? In linea di massima questi sono i parametri da considerare:

    • Costi: Datevi un budget massimo da destinare all’acquisto.
    • Consumi: A potenze maggiori corrisponde in media anche un’efficacia superiore, ma anche consumi superiori e, in alcuni casi, maggiore ingombro. Sempre ricordando comunque che anche le lampade più potenti hanno consumi davvero ridotti.
    • Design: Un design classico, aperto su 4 lati, ha più probabilità di attirare gli insetti; ma dentro casa, un design un po’ più ricercato talvolta non guasta. Suggeriamo quindi, zanzariere con ventola per gli interni, e zanzariere classiche rettangolari per gli esterni.
    • Ventola: Si tratta di un optional che attira anche gli insetti che sfuggono alla luce.
    • Cassettino estraibile: Per agevolare la pulizia in modo sicuro.

Funziona solo di Notte?

Contrariamente a quel che potrebbe sembrare ovvio (e anche se, nonostante ciò,  la maggior parte degli utenti tende ad accenderle principalmente nelle ore del riposo), le zanzariere elettriche possono essere attivate anche di giorno; in questo caso, si rivelano molto utili soprattutto nei confronti delle zanzare tigre e delle mosche, molto attive nelle ore diurne e particolarmente fastidiose.

Quanto Consuma?

In generale, una zanzariera elettrica di classe consumer ha bisogno di qualcosa compreso tra i 15 e i 25 Watt, ma chiaramente esistono modelli molto grossi e/o dotati di feature avanzate le ventole di aspirazione che possono superare tranquillamente questi valori.

Ad ogni buon conto, una zanzariera non impatta eccessivamente sulla bolletta; assumendo un costo dell’energia elettrica medio pari a 0,2 €/kWh, tenere accesa una zanzariera da 20 Watt per 8760 ore (vale a dire un anno di seguito, giorno e notte) costa circa 35€. A fine mese, insomma, anche usandola assiduamente, parliamo di pochi spiccioli di costo.

Come Pulire una Zanzariera Elettrica?

Per prima cosa, consultate sempre le istruzioni del produttore; anche a corrente staccata, infatti, possono verificarsi scosse elettriche, dunque è fondamentale utilizzare il dispositivo secondo le indicazioni ufficiali.

Evitate comunque ramine o oggetti abrasivi, e piuttosto puntate su panno morbido leggermente inumidito con della semplice acqua calda, sempre e rigorosamente a corrente scollegata. Alcuni modelli includono un pennellino di pulizia.

Dove Posizionare la Zanzariera Elettrica?

La verità è che ogni luogo è perfetto, purché abbia nelle immediate vicinanze una presa elettrica; i modelli a batteria, infatti, sono sempre molto poco potenti e dunque poco efficaci. I luoghi più strategici per il posizionamento comunque sono la cucina, la veranda, la camera da letto (o il corridoio antistante, se la luce violetta dà fastidio) oppure il giardino, magari all’interno di gazebi e tensostrutture.

Evitate di posizionarlo fuori dalla finestra, perché otterreste l’effetto opposto a quello desiderato: rischiereste infatti di attirare gli insetti in camera.

Le Migliori Zanzariere 2021

Potente e Efficace

Aetkfo Lampada Antizanzare Elettrica

Schermo a maglie a doppia faccia progettato per attirare e uccidere le mosche a 360 gradi

Aetkfo Lampada Antizanzare Elettrica, 20W UV Zanzariera Elettrica con Luce, Insetticida Zanzare Elettrico per Giardino, Interno, Esterno

Perfetta per Casa

K Kemper Zap 20

Utilizzabile per ambienti fino a 80 mq

Con Ventola di Aspirazione

Lampada Antizanzara Elettrica

Silenzioso, ecologico, non tossico e innocuo, sicuro al 100%, nessuna radiazione per bambini, donne incinte, famiglie e animali domestici

Lampada Antizanzara Elettrica, Zanzariera Elettrica USB, Mosquito Killer Luce UV, Elettrico Trappola Lampade per Case, Silenzioso, Non Tossico

Impermeabile IP 66

Etasche Zanzariera Elettrica Ricaricabile

Ideale per il campeggio

Etasche Zanzariera Elettrica con Batteria Ricaricabile USB, IP66 Impermeabile Lanterna Zanzare da Campeggio per Interni Esterni con Gancio

Seguici anche sui canali social