• GreenStyle
  • Salute
  • Le bambine sviluppano troppo presto a causa del bisfenolo nella plastica

Le bambine sviluppano troppo presto a causa del bisfenolo nella plastica

Le bambine sviluppano troppo presto a causa del bisfenolo nella plastica

Linda Birnbaum, tossicologa ed ex direttrice dell’Istituto di salute ambientale americano durante un’intervista a Lavanguardia, ha raccontato le sue preoccupazioni in merito alla plastica e ha esposto i risultati delle sue ricerche scientifiche: sono sconvolgenti. Dopo aver condotto studi su gruppi di oltre 70.000 persone, sappiamo che sono stati associati a rischio di cancro, effetti sul nostro […]

Linda Birnbaum, tossicologa ed ex direttrice dell’Istituto di salute ambientale americano durante un’intervista a Lavanguardia, ha raccontato le sue preoccupazioni in merito alla plastica e ha esposto i risultati delle sue ricerche scientifiche: sono sconvolgenti.

Dopo aver condotto studi su gruppi di oltre 70.000 persone, sappiamo che sono stati associati a rischio di cancro, effetti sul nostro sistema ormonale, ipertensione durante la gravidanza, aumento del colesterolo e dei grassi nel fegato e nel degradazione del sangue e del sistema immunitario.

Le bambine sviluppano troppo presto: i risultati della ricerca

Quanto fa male la plastica?

La dottoressa ha raccontato che per il suo matrimonio ha ricevuto un servizio completo di piatti e posate di plastica. Lo adorava, perché era molto più moderno dell’argento ma altrettanto resistente, ignorando i problemi che le avrebbe potuto provocare sulla salute. Quando è arrivata sul mercato la plastica ha prodotto lo stesso effetto: entusiasmo e ammirazione, ma nessuno immaginava che ci avrebbe distrutti dall’interno.

Molti tipi di queste materie plastiche sono stati testati sulle persone e sappiamo che lo sono; ma la maggior parte di quelle materie plastiche sono sostanze artificiali che abbiamo creato nei laboratori e non si trovano in natura. Sono un pericolo.Se oggi hai intenzione di acquistare un’attrezzatura da trekking o un nuovo tappeto, è probabile che siano stati impermeabilizzati con uno strato di quegli isolanti PFOA. È fantastico attraversare una pozzanghera con quegli stivali impermeabili e non bagnarsi. Ma non è naturale. Né è naturale che un tappeto non si macchi.Il miracolo del PFOA che respinge le macchie o l’acqua dagli stivali con cui affondi nelle pozzanghere e nella neve senza bagnarti, in realtà, è una bomba a tempo.Tutto dura più a lungo con quella protezione. Questo è il problema: che il PFOA non scompare mai e si accumula a livelli che danneggiano tutti noi.

Non c’è via di scampo e anche se la gravità dei danni la si comprenderà con il tempo. Ciò che oggi si sa già per certo, però, è che la BPA, contenuta nella plastica, mima a tutti gli effetti l’azione degli estrogeni, ormoni sessuali femminili. Alcuni recenti studi hanno dimostrato che l’esposizione al bisfenolo A può indurre la pubertà precoce nelle bambine, che possono sviluppare il seno già all’età di 8 anni. Può dipendere anche da un’esposizione durante la gravidanza. La plastica sta distruggendo le nostre vite, ma soprattutto quelle dei nostri figli.

Fonte: Intervista Linda Birnbaum

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Beach Litter 2019: intervista a Stefano Ciafani – Legambiente