Lavoretti con conchiglie: 3 idee con tutorial

Lavoretti con conchiglie: 3 idee con tutorial

Fonte immagine: Pixabay

Idee originali e creative per realizzare in casa oggetti e decori usando vari tipi di conchiglie: ecco cosa serve e le istruzioni passo dopo passo.

Con l’estate alle porte è tempo di dedicarsi ai lavoretti creativi da fare in casa, dando sfogo alla fantasia e soprattutto coinvolgendo i bambini, organizzando attività stimolanti per occupare il tempo libero con un passatempo molto produttivo. Le conchiglie rappresentano una delle risorse creative più versatili e adatte a tutte le età. Facili da recuperare, si prestano bene alla realizzazione di decori e ornamenti che hanno un assoluto protagonista: il mare.

Utilizzando delle conchiglie colorate, sia le comuni bivalve lisce o rigate sia le più elaborate a spirale, è possibile ideare e realizzare vari tipi di oggetti per la casa e il giardino, adoperando pochi e semplici materiali per il fai da te come, ad esempio, la pratica colla a caldo. Ecco 3 proposte facili da mettere in pratica seguendo tutte le istruzioni indicate passo dopo passo.

Portacandela a conchiglia

Conchiglie
Conchiglie

Facilissimi e veloci da preparare, anche per chi è alle prime armi con il fai da te, i portacandela a conchiglia sono perfetti per arredare e utili se usati come segnaposto a tavola, allestendo un banchetto tipicamente estivo. Per realizzarli occorrono:

  • conchiglie piatte, lisce o rigate;
  • stoppini incastrati ciascuno in un ferma stoppino;
  • cera in scaglie di vari colori.

Per prima cosa occorre lavare con cura le conchiglie, che devono essere asciugate bene e posizionate su un tavolo con la parte concava rivolta verso l’alto. È preferibile scegliere delle conchiglie abbastanza regolari e stabili. Si procede poi in questo modo:

  • si preparano gli stoppini tagliando il filo in segmenti da circa 5 cm e fissandoli con un fermo a una delle due estremità;
  • si fa sciogliere la cera a bagnomaria;
  • si colloca uno stoppino al centro della conchiglia;
  • si riempie ciascuna conchiglia con la cera sciolta e si lascia solidificare.

Cornici decorate

Conchiglie

Le conchiglie possono rivelarsi molto utili per svecchiare e ravvivare una cornice che si è in procinto di gettare via, trasformandole in oggetti di arredo ideali per contenere le foto delle vacanze. Per realizzarli occorrono:

  • vecchie cornici di qualsiasi forma e dimensione;
  • conchiglie di forme e colori differenti;
  • colla a caldo;
  • vernice trasparente.

Per prima cosa occorre pulire e asciugare bene le conchiglie, eliminando eventuali residui di sabbia e salsedine. Anche la cornice deve essere pulita e sgrassata, in modo da consentire alla colla di aderire in modo ottimale. A questo punto non resta altro che decidere la disposizione delle conchiglie e seguire questi passaggi:

  • si applica uno strato di colla a caldo sui bordi di una conchiglia e si fa aderire alla cornice, partendo da uno dei vertici e proseguendo fino a completar l’intero perimetro;
  • si lascia asciugare la composizione per almeno un’ora;
  • si applica uno strato di vernice trasparente per lucidare la nuova cornice.

Acquario acchiappasogni

Conchiglie
Conchiglie

Originali e decorativi, gli acchiappasogni sono oggetti appartenenti alla tradizione degli Indiani d’America usati solitamente per allontanare i brutti sogni. Utilizzando le conchiglie è possibile realizzare una “variante marina” del classico acchiappasogni. È necessario procurarsi:

  • conchiglie piatte e rigate di due dimensioni, grandi e molto piccole;
  • filo di nylon o spago resistente;
  • filo di cotone;
  • rametto di salice o altro legno flessibile;
  • colla a caldo;
  • colori acrilici o smalto per le unghie;
  • perline di vari colori.

Per realizzare la struttura dell’acchiappasogni è necessario modellare il rametto di salice in modo tale da formare un cerchio regolare, da rivestire con il filo di cotone. Lo stesso filo si userà per intrecciare una sorta di ragnatela procedendo verso il centro, avendo cura di lasciare un piccolo foro centrale. A questo punto, si utilizzano vari pezzi di spago o di filo di nylon che da un lato saranno fissati al cerchio, mentre dall’altro lato potranno essere incollati alle conchiglie precedentemente decorate in modo da trasformarle in piccoli pesci colorati:

  • si colorano le conchiglie grandi e quelle piccole usando tonalità diverse;
  • si usa la colla per applicare una perlina su ciascuna conchiglia, che servirà per creare l’occhio del pesce;
  • si applicano 3 conchiglie piccole su ciascuna conchiglia grande usando la colla, in modo da simulare le tre pinne: dorsale, pettorale e caudale.

A questo punto non resta che assemblare l’acchiappasogni.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Pulire 10 oggetti di uso comune con rimedi naturali