• GreenStyle
  • Consumi
  • Lavare in lavatrice ad alte temperature favorisce diffusione batteri

Lavare in lavatrice ad alte temperature favorisce diffusione batteri

Lavare in lavatrice ad alte temperature favorisce diffusione batteri

Dal lavaggio ad alta temperatura potrebbe derivare un incremento della popolazione di batteri presente nella lavatrice, a sostenerlo uno studio tedesco.

Lavare in lavatrice ad alte temperature può favorire il proliferare dei batteri. Secondo uno studio presentato dalla Hochschule Furtwangen, realizzato in collaborazione con la Justus Liebig-Universität Gießen e Henkel AG & Co, utilizzare l’elettrodomestico con acqua calda (dai 60 gradi in su) può portare ad alcuni spiacevoli imprevisti sul fronte della sicurezza sanitaria, anche se tuttavia alcune distinzioni devo essere fatte in relazione all’efficacia igienizzante del lavaggio. La ricerca è stata pubblicata sulla rivista Microorganisms.

Durante lo studio i ricercatori tedeschi hanno analizzato la presenza e la composizione batterica in diverse parti della lavatrice, dal cassetto da cui viene prelevato il detersivo all’oblò, passando per il pozzetto, come in alcuni campioni di fibre prelevati da tessuti lavati in lavatrice.

Tredici le lavatrici utilizzate per lo studio, da cui sono stati prelevati 50 campioni. Sono stati inoltre somministrati alcuni questionari ai proprietari in merito alle abitudini legate al fare il bucato. Tra le prime indicazioni fornite quella relativa al batterio Moraxella osloensis, maggiormente presente sull’oblò e responsabile di cattivo odore.

Malgrado il lavaggio ad alte temperature tenda generalmente a eliminare i batteri dalle aree direttamente raggiunte dall’acqua calda, zone come ad esempio il pozzetto del detersivo potrebbero vedere proliferare la popolazione batterica. Questo a causa del calore emesso da alcune componenti della lavatrice. Da chiarire attraverso ulteriori studi, spiegano i ricercatori sottolineando che attualmente il lavaggio a 60 gradi sembrerebbe essere ancora il più sicuro, l’effetto sui batteri di un maggiore numero di cicli ad alta temperatura.

Fonte: Microorganisms

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Spreco di cibo: i numeri in Italia (video)