• GreenStyle
  • Auto
  • L’auto ecologica aiuta l’ambiente, ma anche il portafogli

L’auto ecologica aiuta l’ambiente, ma anche il portafogli

L’auto ecologica aiuta l’ambiente, ma anche il portafogli

Sempre più spesso si sente parlare di ridotte emissioni per le moderne automobili, con tutti i costruttori alla ricerca di sistemi in grado di abbassare l’impatto ambientale dei propri modelli, sia cercando di rispettare le sempre più stringenti normative comunitarie in materia, sia andando incontro alla sensibilità ecologica degli stessi automobilisti. Non è una novità, […]

Sempre più spesso si sente parlare di ridotte emissioni per le moderne automobili, con tutti i costruttori alla ricerca di sistemi in grado di abbassare l’impatto ambientale dei propri modelli, sia cercando di rispettare le sempre più stringenti normative comunitarie in materia, sia andando incontro alla sensibilità ecologica degli stessi automobilisti.

Non è una novità, infatti, che siano gli stessi consumatori, ovvero chi l’auto la guida ogni giorno, a orientare i propri acquisti sempre più spesso in funzione di motorizzazioni che garantiscano il miglior rapporto tra prestazioni e impatto ambientale contenuto, facendo segnare una netta virata rispetto a quando, a dire il vero non molti anni fa, i criteri che portavano un cliente a scegliere un modello anziché un altro erano essenzialmente le prestazioni e, in certi casi, il risparmio nei costi di gestione.

Ecco, proprio il risparmio è uno degli aspetti che sempre più spesso, quando si parla di auto a emissioni ridotte, viene quasi messo in secondo piano. Le stesse case costruttrici preferiscono sottolineare nelle pubblicità i bassi livelli di CO2 emessi, facendo quasi passare in sordina il fatto che con i moderni propulsori, come ad esempio i turbodiesel di nuova generazione, i benefici in termini economici si sommano a quelli legati al rispetto dell’ambiente.

In altre parole, con i più recenti propulsori che il mercato automobilistico propone, non solo si viaggia senza inquinare come accadeva fino a qualche anno addietro, ma lo si fa anche spendendo molto meno, sfruttando i consumi contenuti che consentono di risparmiare enormemente sulla spesa per il carburante, oltre agli altri costi di manutenzione.

In base a quanto scritto nei precedenti post che affrontavano il tema delle “green car” a 360 gradi, sembra quindi di poter affermare che scegliere al giorno d’oggi un’auto “amica dell’ambiente” comporta dei vantaggi multipli, che si ripercuotono positivamente anche sul portafogli dell’automobilista oltre che sull’ambiente.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Mercedes-Benz: sostenibilità e benessere – intervista a Eugenio Blasetti