• GreenStyle
  • Pets
  • Lascia il cane in pensione, lo ritrova morto e ricoperto di nastro adesivo

Lascia il cane in pensione, lo ritrova morto e ricoperto di nastro adesivo

Lascia il cane in pensione, lo ritrova morto e ricoperto di nastro adesivo

Fonte immagine: Unsplash

Lascia il cane in una pensione, lo ritrova morto e ricoperto di nastro adesivo tre giorni dopo: ora la proprietaria dell'animale chiede giustizia.

Lascia per tre giorni il suo cane in una pensione, lo ritrova morto e completamente ricoperto di nastro adesivo. È questa la vicenda che qualche mese fa ha coinvolto la proprietaria di un Husky: la donna, ora, chiede che la struttura venga immediatamente chiusa.

Il tutto è accaduto lo scorso 27 dicembre, quando Kristen Kinch – proprietaria di un bellissimo Husky di nome Nova – ha lasciato l’animale in una pensione, in vista di un brevissimo viaggio in Islanda. Tornata in Irlanda il 31 dicembre, la donna si è immediatamente recata alla pensione per ritirare il suo cane, scoprendo però una durissima realtà: non solo l’animale era deceduto, ma lo staff aveva deciso di avvolgerlo in un fitto strato di nastro adesivo.

Così come spiegato dalla stessa proprietaria sulla piattaforma Instagram, e confermato dall’Evening Standard, l’animale stava seguendo una cura per la colite. Prima di lasciarlo nella struttura, il cane era stato visitato accuratamente dal veterinario, il quale aveva rinvenuto delle buone condizioni di salute. Secondo quanto riferito dallo staff della pensione, il P&E Boarding Kennels and Cattery, l’animale sarebbe stato rinvenuto senza vita e con un abbondante sanguinamento dal retto, sarebbe quindi stato chiuso in un sacco e avvolto nel nastro adesivo per evitare di infettare altri cani.

Siamo rimasti completamente scioccati e oltremodo devastati nell’apprende il tutto, all’inizio ho pensato che si trattasse di un orribile scherzo, considerato come avessimo lasciato tre giorni prima un animale in piena salute. […] Mi hanno portato a vedere il mio cane, avvolto in quello che posso descrivere solamente come una palla in un sacco nero, ricoperta di nastro da pacco.

La proprietaria ha deciso di avviare una petizione per chiedere la chiusura della pensione. Lo staff, sempre dalle pagine dell’Evening Standard, ha però sottolineato come questa decisione abbia portato a una situazione di disagio, con insulti e minacce di morte ai proprietari della pensione e alle loro famiglie. Stando a quanto riportato, trovato il cane deceduto la struttura avrebbe immediatamente chiamato un veterinario, il quale avrebbe consigliato ai dipendenti di chiudere ermeticamente l’animale in un sacco per evitare la diffusione del parvovirus. La proprietaria dell’Husky, tuttavia, esclude l’ipotesi di una simile infezione poiché, oltre alla visita veterinaria prima della partenza, il quadrupede è da sempre sottoposto a tutte le vaccinazioni di rito.

Fonte: Evening Standard

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Questi cani sembrano davvero molto arrabbiati, ma poi…