La spesa di dicembre: agrumi, frutta secca e cavolo nero

La spesa di dicembre: agrumi, frutta secca e cavolo nero

Fonte immagine: Unsplash

La spesa di dicembre porta in dono tanti preziosi ingredienti per la tavola di Natale: frutta salutare e verdura benefica per la salute, contro i malanni.

La spesa di dicembre ha il gusto e il profumo del Natale: le temperature più basse permettono finalmente alla terra di riposare, prima di offrire gli ultimi doni da portare in tavola. Il dodicesimo mese dell’anno ben rappresenta l’atmosfera del momento, la frenesia tipica del periodo pre-natalizio, che presto cederà il passo alla calma e alla convivialità dell feste. La tavola si colora in previsione dei festeggiamenti, grazie al valido supporto di molti degli ingredienti che hanno caratterizzato la stagione autunnale e che arricchiranno la spesa invernale, offrendo conforto culinario ma anche protezione contro i malanni della stagione.

La verdura di dicembre

Cavolo nero

Il banco della verdura è una certezza grazie alla presenza di tutti i protagonisti dell’autunno, in particolare carote, patate, cipolla, aglio, insalata, tarassaco, scalogno, cipollotto, cime di rapa, spinaci, lattuga romana, cappuccio, lollo, trocadero, coste e funghi, broccoli, cavolfiore, cavolo cappuccio e cavolini di Bruxelles, radicchio, tartufi e zucca, finocchio, verza, rapa e topinambur.

Nuovo timido ingresso per i carciofi, i cardi e il cavolo nero, nonché scorzonera, scorzobianca e rafano. Gli ingredienti per un’ottima zuppa ci sono tutti, ma anche per creare primi, second e contorni ricchi e invitanti. Il cavolo nero, ad esempio, è una delle verdure più salutari della stagione grazie alle sue innumerevole sostanze antiossidanti, sali minerali, fibre e vitamine C, E, B ed A; svolge un ruolo protettivo contro le infiammazioni e preventivo contro le forme tumorali, protegge il cuore e le articolazioni. Il suo è un gusto molto deciso, per questo ne basta una foglia sola per rendere più frizzante l’insalata: basta pulirla e tagliarla a listarelle sottili.

Si può saltare in padella, bollirlo, trasformarlo in zuppa come la famosa ribollita toscana, oppure in croccanti chips, anche se la parte della pulitura può risultare lunga e noiosa. Ma per risolvere tutto velocemente basta eliminare la base del cespo, staccando singolarmente tutte le foglie per poi lavarle. Per eliminare la parte dura e centrale di ogni foglia basta staccarla dalla base e, con le dita, sfilarle: una strategia che permette di mettere in salvo la parte più morbida del cavolo nero. Per le foglie più piccole il problema non si pone perché risultano più tenere e morbide. Si possono conservare in congelatore negli appositi sacchetti salvagelo oppure cucinare in forno trasformandole in chips: è sufficiente adagiarle sopra la leccarda ricoperta con la carta da forno, avendo cura di separarle. Si ammorbidiscono versando un cucchiaio di olio d’oliva con peperoncino, rosmarino e semi di sesamo, dopodiché si cuociono a 180° per 10 minuti, belle croccanti per l’aperitivo delle feste.

La frutta di dicembre

Cachi

Per quanto riguarda la frutta, possiamo ritrovare i fichi d’India, l’uva, il melone invernale, le castagne, i cachi, le pere e gli ultimi frutti di bosco. Presenti anche la frutta secca e le succose clementine, che fanno da apripista a tutti i nuovi agrumi di stagione come arance, bergamotto, mandarini, pompelmi e, per finire in bellezza, il melograno. Un mix perfetto per preparare smoothie, spremute salutari, ma anche tantissimi dolci al cucchiaio e torte morbidissime per la tavola di Natale.

A partire dall’idea più semplice, ovvero tanti pezzettini e spicchi di agrumi ricoperti di cioccolato e ammorbiditi in forno, ma anche un delizioso dolce al cucchiaio creato con i cachi. Basta mescolare la polpa morbida con del mascarpone, una spolverata di cannella e dello zucchero a velo da allungare con poca panna fresca: si lavora il tutto con la frusta per rendere il composto più spumoso. A parte si sbriciola un biscotto secco con un trito di mandorle e poco cioccolato fondente, si versa in un bicchiere come base, seguito dalla crema di cachi, e si rifinisce a piacere con un goccio di liquore, cioccolato i polvere o con qualche chicco di melagrana.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Uber JUMP: come noleggiare le biciclette elettriche