• GreenStyle
  • Consumi
  • La rivista di Microsoft dedica un numero speciale al green computing

La rivista di Microsoft dedica un numero speciale al green computing

La rivista di Microsoft dedica un numero speciale al green computing

Il numero 18 della rivista The Architecture Journal curata da Microsoft è stato interamente dedicato al Green Computing. L’edizione è on line e si può scaricare gratuitamente. Com’è spiegato nel paragrafo introduttivo, più si sviluppa e diviene pervasiva la tecnologia centrata sul computer, più il dispendio di energia connesso a questa attività aumenta inevitabilmente, nonostante […]

Il numero 18 della rivista The Architecture Journal curata da Microsoft è stato interamente dedicato al Green Computing. L’edizione è on line e si può scaricare gratuitamente.

Com’è spiegato nel paragrafo introduttivo, più si sviluppa e diviene pervasiva la tecnologia centrata sul computer, più il dispendio di energia connesso a questa attività aumenta inevitabilmente, nonostante gli appelli a ridurre i consumi e alla lotta contro l’effetto serra.

Nel contempo, il crescente costo dell’energia? dato dal combinato disposto di prezzi regolati e scarsità delle risorse naturali, impone una rifocalizzazione delle strategie IT sull’obbiettivo dell’efficienza e del contenimento delle spese, a maggior ragione in un quadro di crisi finanziaria.

Perciò l’iniziativa editoriale di Microsoft è particolarmente importante e tempestiva giacché intercetta un bisogno reale e diffuso che merita l’approfondimento degli addetti ai lavori.

Tra i contributi degni di nota troviamo l’articolo di Lewis Curtis “Environmentally Sustainable Infrastructure Design”, Principal Architect on the Microsoft Platform Architecture Team, in cui l’autore suggerisce un approccio di tipo olistico alla progettazione “verde” delle infrastrutture.

Ma utile è anche la lettura di “Green IT in practise : SQL Server consolidation in Microsoft IT” che descrive un esempio di successo nel perseguire fini di sostenibilità ambientale su ogni fase del ciclo dello sviluppo software.

Seguici anche sui canali social