La luce dei LED fa ingrassare secondo l’Università di Haifa

La luce dei LED fa ingrassare secondo l’Università di Haifa

L'illuminazione a LED mette in pericolo la salute: secondo l'università di Haifa fa ingrassare, deprime l'umore e accresce il rischio di cancro.

L’inquinamento luminoso ha conseguenze psico-ecologiche. Le luci artificiali alterano il bioritmo e le più incisive sono i LED, per via della loro specifica lunghezza d’onda. L’allarme viene dall’Università di Haifa, in Israele, dove la scorsa settimana si è svolto il 21esimo Congresso Internazionale di Zoologia.

Sono stati esposti i risultati dell’esposizione di vari animali alla luce artificiale notturna e ne sono stati valutati i cambiamenti ormonali, metabolici, di massa corporea e di consumo di ossigeno. In particolare, i cambiamenti nella produzione di melatonina possono indurre la formazione di tumori.

Le lampade a LED emettono luce con lunghezza d’onda nel blu e, per quanto ecologiche per via del basso consumo di energia che richiedono per funzionare, sono quelle che alterano in modo peggiore il metabolismo degli esseri viventi. Ne risentono gli animali selvatici che vivono intorno alle città e gli esseri umani circondati da insegne o da lampade ad uso domestico.

A correre il rischio maggiore sono i giovani occidentali, che passano buona parte del loro tempo in stanze fissando schermi accesi. Vivere in ambienti illuminati per molte ore dopo il tramonto altera il momento e la quantità di cibo che mangiamo perché il nostro corpo crede di essere sempre in estate, ovvero nel momento in cui il cibo abbonda e si fanno le scorte per l’inverno.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Fai-da-te: da CD a lampada LED