• GreenStyle
  • Pets
  • Koala massacrati in un sito per la produzione di legname

Koala massacrati in un sito per la produzione di legname

Koala massacrati in un sito per la produzione di legname

Fonte immagine: Pixabay

Decine di koala sono stati uccisi in un sito per la produzione di legname: gli alberi sarebbero stati sradicati senza verificare la presenza degli animali.

Decine di koala sono stati massacrati all’interno di un sito per la produzione di legname. È quanto accaduto negli ultimi tempi in Australia, così come rende noto BBC, in una piantagione di eucalipto destinato alla creazione di legno. A quanto pare, gli alberi sarebbero stati sradicati senza nessuna cura per gli esemplari che avevano trovato riparo tra le fronde: un ulteriore attacco a una specie così delicata, dopo i recenti incendi che ne hanno decimato la popolazione.

Il tutto è accaduto nello stato di Victoria, dove lo scorso dicembre una locale piantagione ha iniziato un’operazione di taglio degli alberi, per ricavare legname da rivendere. A quanto pare, l’attività di sradicamento sarebbe avvenuta senza le dovute cautele per proteggere i koala presenti: molti sarebbero rimasti feriti a causa della caduta degli alberi, altri sarebbero morti sul colpo, altri ancora avrebbero perso la vita dopo qualche settimana, poiché rimasti senza sufficiente nutrimento. L’eucalipto, infatti, rappresenta la principale fonte di sostentamento per questi animali.

Secondo alcuni testimoni, sul luogo sarebbero stati rinvenuti a decine corpi esanimi di koala, tanto da allertare diverse associazioni di tutela locali. Sul caso sono intervenute anche le autorità, le quali hanno deciso di avviare un’indagine: il Department of Environment, Land, Water and Planning ha reso noto di voler andare a fondo della questione, poiché questi marsupiali rappresentano un patrimonio inestimabile per l’Australia, oltre che una specie protetta.

80 dei koala presenti sul sito produttivo sono invece stati tratti in salvo e affidati alle cure di numerose organizzazioni locali. Friends of the Earth Australia, un gruppo di tutela ambientale locale, ha espresso grande sconcerto per quanto successo, definendolo “una vergogna“. Animals Australia, invece, ha inoltrato un team specializzato sul posto per salvare quanti più animali possibili, nonché per raccogliere informazioni per una pronta indagine:

Stiamo ancora raccogliendo i dettagli di quanto successo, ma sembra ci siano state numerose violazioni alla normativa vigente, incluso il Prevention of Cruelty To Animals Act, che chiediamo alle autorità di verificare.

Al momento, come riferisce BBC, non è noto il nome della compagnia che si è occupata del taglio degli alberi.

Fonte: BBC

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Il parto in diretta di una rara giraffa di Rothschild