Rinnovabili: l’Italia rallenta secondo IREX 2020

Rinnovabili: l’Italia rallenta secondo IREX 2020

Gli investimenti sulle fonti rinnovabili tornano a crescere stando ai dati contenuti nell'IREX 2020, appena pubblicato da Althesys.

Le energie rinnovabili sono tornate a crescere nel 2019. A sostenerlo è il rapporto IREX 2020, appena presentato da Althesys, giunto alla sua dodicesima edizione. L’Italia sembra però rallentare il passo, frenata secondo Althesys dalla lentezza con cui vengono rilasciate autorizzazioni e permessi.

Energie rinnovabili che si confermano un settore molto dinamico secondo Althesys. In evidenza soprattutto i dati relativi al numero delle operazioni (211, +24% rispetto al 2018) e della potenza installata (10,2 GW, +38%). Comprensibile secondo gli analisi il leggero calo che ha interessato il volume degli investimenti (9,5 miliardi di euro, -5,6%).

A spiccare è ancora il fotovoltaico, che sfiora quota 50%. Segue l’eolico con 4,7 miliardi di investimenti. A maggiore distanza si trovano le smart energy (che affrontano però un netto calo di investimenti, dall’11 al 6%). Al 4% l’idroelettrico (stabile) e le biomasse (quasi dimezzata la sua quota, era al 7%). Molto lontani gli investitori dal segmento efficienza energetica, sceso dall’11 al 2%. Stessa percentuale attuale anche per stoccaggio, biometano e power-to-gas.

Secondo l’IREX Annual Report 2020 a guidare la ripresa degli investimenti saranno i nuovi impianti, in Italia come all’estero. Ha commentato Alessandro Marangoni, CEO Althesys:

Le analisi contenute nel rapporto indicano chiaramente che la trasformazione del settore elettrico è un processo ineluttabile e che proseguirà a lungo. Il fermento ha animato il mercato delle rinnovabili anche nel nostro Paese, comprensibilmente frenato dalla situazione sanitaria globale dei primi mesi del 2020, trova oggi terreno fertile per il rilancio degli investimenti indotto dal Green Deal europeo. La sfida sarà ora trasformare questi progetti in effettive realizzazioni, date le perduranti complessità del permitting. I risultati delle aste più recenti del DM FER1 dimostrano che serve un’accelerazione per cogliere i target 2030.

IREX 2020, crescita in Borsa e tecnologie emergenti

Positivo secondo l’IREX 2020 l’andamento in Borsa delle società legate alle fonti rinnovabili. Il 2019 è stato anche un anno di “crescita dimensionale dei Top Player”, spiega Althesys, le cui acquisizioni “stanno accelerando il consolidamento del mercato italiano”. Hanno cambiato proprietà circa 1,7 GW di potenza, rispetto agli 1,2 del 2018.

Sul fronte “Utility” le maggiore 20 realtà europee anche incrementato del 29% la loro capacità rinnovabile negli ultimi 10 anni e puntato sull’uscita dal carbone. Digitalizzazione e automazione sono altri due aspetti di primo piano, spinti soprattutto dall’ingresso sul mercato di colossi come Google e Amazon. Riferendosi in ultimo alle tecnologie emergenti, Althesys ha concluso:

La crescita delle rinnovabili è accompagnata da investimenti nelle nuove tecnologie. Tra queste le principali prevedono lo sviluppo di sistemi di accumulo, abbinati sia a impianti a rinnovabili che a quelli termoelettrici. Parallelamente aumentano le attività di ricerca e sviluppo, che puntano anche alla creazione di una filiera nazionale delle batterie. Un’altra area ancora nelle prime fasi del ciclo di vita è quella della mobilità sostenibile, per la quale diversi operatori stanno sviluppando reti di ricarica elettrica più capillari e stringendo collaborazioni a livello europeo. Nel medio termine i fari sono puntati sull’accoppiamento tra elettrico e gas, grazie anche a biometano e P2G (power-to-gas).

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle