Iran, inquinamento atmosferico alle stelle: 1500 ricoverati in 24 ore

Iran, inquinamento atmosferico alle stelle: 1500 ricoverati in 24 ore

Oltre 1500 ricoverati in ospedale in Iran a causa dei livelli record di inquinamento atmosferico: scuole e università chiuse anche a Tehran.

Scuole e università chiuse in Iran a causa dell’inquinamento atmosferico. Particolarmente delicata la situazione in otto distretti iraniani, inclusa la capitale Tehran, con migliaia di ricoverati in appena 24 ore. A riportare il bilancio è la Iranian Students’ News Agency, secondo cui interessate da una pessima qualità dell’aria sono le Province di Alborz, Eastern Azerbaijan, Bushehr, Qazvin, Markazi e Qom, oltre all’area nella quale si trova anche Esfahan (terza città iraniana per dimensione).

Sono circa 1500 le persone ricoverate negli ospedali iraniani in appena 24 ore, a causa dell’inquinamento atmosferico, con sintomi respiratori indotti dalla pessime condizioni dell’aria. La situazione risulterebbe particolarmente critica, prosegue ISNA citando Mojtaba Khaledi (portavoce della Iran’s National Emergency Organization). Quest’ultimo ha messo in guardia bambini e anziani, consigliando di non uscire di casa qualora si trovino nelle città interessate dall’allerta smog.

A preoccupare è anche la frequenza di tali episodi, livelli record di inquinamento atmosferico, con le autorità iraniane costrette a chiudere le scuole per la terza volta in un mese. Pericoli per la salute legati soprattutto all’alta concentrazione di particolato, solitamente ristretti alle grandi città, ma che in questo caso hanno interessato oltre una decina di località anche di minore estensione.

Questo mentre anche l’Australia si trova a fronteggiare alti livelli di inquinamento atmosferico, legato in questo caso alle centinaia di incendi che stanno devastando la nazione. In particolare Sydney, invasa da giorni dal fumo. Proprio la metropoli australiana vive in queste ore momenti di forte preoccupazione, con un “maxi-incendio” che ha devastato 20 case nelle sue vicinanze.

Fonte: Bloomberg

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Ventotene e il dissalatore: l’editoriale di Pecoraro Scanio