Intossicazioni alimentari: la farina cruda aumenta il rischio

Intossicazioni alimentari: la farina cruda aumenta il rischio

Fonte immagine: Pixabay

Bill Marler, esperto in intossicazioni alimentari, rivela che a causare moltissimi disturbi è un alimento piuttosto comune che andrebbe evitato.

Un ingrediente presente in moltissimi piatti, ma che andrebbe evitato perché causa di molti tipi di intossicazione alimentare: la farina cruda. Questo è quello che sostiene Bill Marler, esperto statunitense di problematiche alimentari, che rivela di aver risolto diversi casi di avvelenamenti da cibo eliminando alcuni alimenti dalla dieta.

L’uomo è un avvocato specializzato in cause alimentari e ha una profonda conoscenza di migliaia di casi di avvelenamento da cibo, ha deciso così di eliminare alcuni cibi dalla sua dieta perché non valgono il rischio che si corre mangiandoli. Tra i primi cibi che ha eliminato, perché portatrice di batteri, figura la farina cruda. Come spiega:

La farina cruda è qualcosa che la maggior parte delle persone considera innocua, ma che in realtà può diffondere batteri.

Secondo una valutazione fatta da Marler tra il 2015 e il 2016 almeno 65 persone hanno sviluppato un’infezione di Escherichia Coli per farina non cotta. La farina insomma pare superare per pericolosità anche le uova:

La maggior parte delle persone pensa che le uova crude siano la più grande minaccia di intossicazione alimentare nell’impasto dei biscotti’.

Lavarsi le mani pare non basti per non diffondere il batterio micidiale per l’intestino, almeno secondo quanto spiega l’avvocato Marler che ha vinto più di 600 milioni di dollari per clienti in casi di malattie alimentari e si è convinto che alcuni cibi non valgono il rischio.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Stopciboanonimo: il video appello di Alfonso Pecoraro Scanio