• GreenStyle
  • Salute
  • Integratori e multivitaminici non hanno effetti secondo nuovo studio

Integratori e multivitaminici non hanno effetti secondo nuovo studio

Integratori e multivitaminici non hanno effetti secondo nuovo studio

Fonte immagine: whatwolf / Freepik

Secondo un recente studio canadese, gli integratori e i multivitaminici non avrebbero particolari effetti benefici nel prevenire i rischi cardiaci.

Si discute molto sulla validità e sul riscontro degli effetti benefici di integratori e di multivitaminici anche molto popolari. Molte persone li prendono per prevenire il rischio di incorrere in varie patologie, ma sembrerebbe che questi prodotti abbiano degli effetti inesistenti, almeno a giudicare da ciò che è risultato da uno studio canadese del St. Michael’s Hospital e dell’Università di Toronto.

Gli esperti internazionali hanno smontato alcune credenze e falsi miti sugli integratori, un’industria che genera fatturati miliardari. I supplementi di vitamina D, di vitamina C e di calcio vengono assunti quotidianamente da tantissime persone, ma secondo ciò che è stato pubblicato sul Journal of the American College of Cardiology non avrebbero particolare effetto a vantaggio del benessere individuale.

Inoltre gli integratori e i multivitaminici più popolari non servirebbero nemmeno ad allontanare il rischio di ictus, infarto e complicanze a livello cardiaco. Gli studiosi hanno esaminato molti studi clinici tutti pubblicati tra il 2012 e il 2017 e hanno individuato pochissimi effetti positivi. David Jankins, coordinatore della ricerca, ha dichiarato:

Siamo rimasti sorpresi nell’individuare così pochi effetti positivi per gli integratori maggiormente diffusi. La nostra review dimostra che se vuoi usarli, non ci sono rischi, ma neanche vantaggi apparenti.

L’analisi ha riguardato integratori che contengono vitamine del gruppo A, del gruppo B, C, D, E ed altre sostanze, come betacarotene, magnesio, zinco, ferro e calcio. Gli effetti sul lungo periodo non hanno rivelato niente di particolarmente importante. Bisogna prestare molta attenzione però, perché secondo lo studio effettuato in Canada ci sarebbero anche delle sostanze pericolose, come per esempio la niacina.

Dalla ricerca è emersa un’eccezione, che riguarderebbe l’acido folico. Somministrato nelle giuste dosi, magari accompagnato alle vitamine del gruppo B, potrebbe portare ad alcuni benefici come la diminuzione del rischio di sviluppare ictus e disturbi cardiovascolari.

Gli esperti sottolineano però che questi integratori andrebbero presi soltanto su consiglio medico e che in ogni caso non apportano benefici maggiori rispetto ad un’alimentazione sana a base di verdura, frutta e cibi non trasformati.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Top Green Influencer: intervista ad Alfonso Pecoraro Scanio