Inquinamento da plastica: Greenpeace lancia la Free Week

Inquinamento da plastica: Greenpeace lancia la Free Week

Greenpeace lancia la settimana senza plastica, molte le iniziative in programma nelle 16 città coinvolte dall'iniziativa.

Una settimana libera dalla plastica. Questa la campagna lanciata da Greenpeace, che attraverso una serie di eventi in 16 città italiane darà vita, dal 3 all’8 luglio, alla “Plastic Free Week“. Numerose le iniziative previste dall’associazione, incluse le pulizie di spazi verdi pubblici e spiagge, insieme ad aperitivi e pic nic rigorosamente privi di pratica monouso.

A partecipare alla campagna anti-plastica dell’associazione ambientalista saranno diverse tra le maggiori città italiane, tra cui Milano, Palermo, Trieste, Bari, Bologna, Firenze e Catania. Come ha sottolineato Giuseppe Ungherese, responsabile campagna inquinamento di Greenpeace:

Gli eventi in programma durante la “Plastic Free Week” dimostrano come sia possibile fare a meno della plastica monouso durante un aperitivo o un pic nic con gli amici, utilizzando stoviglie riutilizzabili e lavabili. Tuttavia, per ottenere un rapido cambiamento che risponda al grave inquinamento dei nostri mari è necessario che le grandi aziende, consapevoli che è impossibile riciclare tutta la plastica, la smettano di inondare il mercato con enormi quantitativi di imballaggi, avviando programmi per la drastica riduzione dei quantitativi di plastica monouso immessi sul mercato.

Greenpeace ricorda inoltre che è attivo lo speciale servizio Plastic Radar, lanciato dall’associazione, che permette ai cittadini di segnalare via foto+testo Whatsapp eventuali rifiuti in plastica presenti su spiagge e fondali o che galleggiano nei mari italiani. Il numero da utilizzare per inviare i contenuti è il +39 342 3711267. Le segnalazioni già arrivate sono raccolte sul sito plasticradar.greenpeace.it.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Beach Litter 2019: intervista a Stefano Ciafani – Legambiente