Influenza: picco a Natale, i rimedi naturali per difendersi

Influenza: picco a Natale, i rimedi naturali per difendersi

Picco dell'influenza in arrivo per Natale, ecco alcuni rimedi naturali per contrastare l'infezione o per combatterla.

Picco influenzale atteso per il periodo di Natale. Una diffusione che ha già raggiunto oltre 300 mila italiani secondo l’Istituto Superiore di Sanità, che sottolinea come i casi di influenza siano stati oltre 60 mila nell’ultima settimana di novembre: 62.200 tra il 23 e il 29 del mese, +12 mila rispetto a due settimane prima.

I più colpiti dall’influenza finora sono stati i piccolissimi, con quasi 3 bambini su mille vittime del malanno di stagione. Il picco però deve ancora arrivare, stimato tra un paio di settimane circa dal virologo Fabrizio Pregliasco:

Ci vorrà ancora qualche settimana perché la curva inizi a salire, quando il freddo si intensificherà e sarà prolungato ci sarà lo scoppio della vera e propria influenza, per il momento osserviamo che ‘lavorano’ bene le sindromi para-influenzali che sono favorite dagli sbalzi termici. Dall’inizio della risalita poi il picco non sarà immediato, ci vorranno due o tre settimane.

Rimedi naturali

Innanzitutto è opportuno lavarsi con cura le mani più volte al giorno, sempre prima di mangiare e prima di far entrare a contatto le dita con parti umide come occhi e bocca. Prestare attenzione agli sbalzi di temperatura ed evitare di vestirsi in maniera troppo leggera o al contrario di coprirsi più del necessario.

Tra i rimedi naturali contro l’influenza un posto di rilievo lo occupa l’alimentazione. Mangiare sano contribuisce a tenere alto il livello delle difese immunitarie, l’apporto vitaminico e di sali minerali. Da evitare i cibi troppo pesanti o fritti e ogni esagerazione per quanto riguarda l’alcol, che può al contrario ridurre l’efficacia del sistema immunitario.

Qualora l’infezione virale abbia già colpito bisognerà cercare di aiutare l’organismo a risollevare le proprie difese immunitarie e a contrastare i sintomi dell’influenza. Utili in questo caso si rivelano il tè Pu-Erh (grazie alla sua azione stimolante per il sistema immunitario), il miele (antivirale ed energizzante) e il consumo di tisane calde a base di eucalipto e menta.

Utile infine il consumo nelle ore serali di un bicchiere di latte caldo con l’aggiunta di un cucchiaino di miele, meglio se di Sulla o di Manuka, insieme a un po’ di cannella in polvere. Una possibile alternativa alla spezia può essere rappresentata da uno spicchio d’aglio tritato, dal sapore forse poco gradevole, ma dalla forte azione antivirale.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social