• GreenStyle
  • Salute
  • Influenza 2020: superati 2,2 milioni di casi, picco a fine gennaio

Influenza 2020: superati 2,2 milioni di casi, picco a fine gennaio

Influenza 2020: superati 2,2 milioni di casi, picco a fine gennaio

Fonte immagine: iStock

Tornano a crescere con decisione i casi di influenza durante l'ultima settimana, superata quota 2,2 milioni di contagiati in Italia.

Crescono improvvisamente i casi di influenza. Il rientro a scuola degli studenti ha causato il temuto effetto e dopo la flessione natalizia i nuovi contagi del virus influenzale sono aumentati di circa il 50%. Si è passati dai 225mila della settimana finale dell’anno all’ultimo dato, 374mila contagi nella settimana tra il 6 e il 12 gennaio. In forte crescita anche gli episodi di sindrome para-influenzale.

Secondo i dati, forniti da Influnet, la soglia di 3 milioni di contagiati dall’influenza 2020 è sempre più vicina. Tra le Regioni con il maggior numero di contagi figurano al momento Lazio, Liguria, Lombardia, Piemonte e Umbria.

Secondo quanto dichiarato nel report della Sorveglianza Integrata dell’Influenza, che fa capo all’Istituto Superiore di Sanità, l’incidenza totale in Italia durante l’ultima settimana è di 6,2 casi per mille assistiti. Soglia nettamente più alta tra i bambini di età compresa tra 0 e 5 anni, per i quali l’incidenza è di 10,7 casi/mille assistiti.

Ricordiamo infine che è opportuno lavare le mani spesso durante la giornata, soprattutto prima di portare il cibo alla bocca o comunque prima di toccare occhi, naso, bocca od orecchie. Consumare molta frutta e tanta verdura, mantenendo al contempo un adeguato livello di idratazione del corpo. Evitare l’utilizzo di antibiotici quando non strettamente necessario, in quanto inutili per il trattamento dell’influenza (patologia di tipo virale).

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

CrossFit a casa: nona lezione