• GreenStyle
  • Salute
  • Influenza 2020: raggiunto il picco stagionale, 5 milioni già colpiti

Influenza 2020: raggiunto il picco stagionale, 5 milioni già colpiti

Influenza 2020: raggiunto il picco stagionale, 5 milioni già colpiti

Fonte immagine: Foto di Opal RT da Pixabay

Superato il picco stagionale di influenza secondo l'Osservatorio Influnet, che sottolinea come siano già 5 milioni gli italiani colpiti dal virus.

È stato raggiunto il picco stagionale per l’influenza 2020. A darne comunicazione è l’Osservatorio Influnet, che per la prima volta dallo scorso ottobre ha registrato un’inversione di tendenza nell’andamento dei contagi. La settimana compresa tra il 27 gennaio e il 2 febbraio risulterebbe quindi quella con il maggior numero di nuovi casi: 785mila.

Non un calo drastico, sottolineano gli esperti, ma tale da far presagire l’inizio della fase finale della stagione di influenza. Come ha riportato l’Osservatorio Influnet, alle dirette dipendenze dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS):

Il numero di casi stimati in questa settimana (3-9 febbraio) è pari a circa 763 mila, per un totale, dall’inizio della sorveglianza, di circa 5.018.000 casi.

Secondo i dati forniti l’Italia avrebbe toccato punte di 12,6 casi per mille assistiti, tra la popolazione generale. Particolarmente colpita la fascia tra 0 e 5 anni, che presenta un’incidenza massima di 38,3 casi/mille assistiti. Per quanto riguarda le Regioni che hanno fatto registrare il maggior numero di malati, in testa si trovano Abruzzo, Basilicata, Lazio, Marche, Molise, Umbria e Valle d’Aosta.

Malgrado il picco sia passato è bene ricordare che la stagione influenzale non risulta ancora conclusa e che è bene continuare a rispettare alcune semplici linee guida. Tra queste quella di lavarsi spesso le mani, per evitare di portare il virus a contatto con possibili vie d’ingresso (come bocca, naso e occhi) o anche per evitare di diffondere l’infezione in caso di contagio già avvenuto.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

CrossFit a casa: decima lezione