• GreenStyle
  • Salute
  • Influenza 2019: ecco il picco, colpiti soprattutto i bambini

Influenza 2019: ecco il picco, colpiti soprattutto i bambini

Influenza 2019: ecco il picco, colpiti soprattutto i bambini

Picco dell'influenza atteso nei prossimi giorni, situazione già a rischio per i bambini sotto i 5 anni: i dati InfluNet e alcuni consigli utili.

Sembra ormai arrivato il picco dell’influenza 2019. Tra questo fine settimana e il prossimo dovrebbe verificarsi il momento di massima diffusione del contagio, mentre i dati dei precedenti sette giorni riferiscono di 3,6 milioni di italiani già colpiti dal virus influenzale. A letto per colpa del malanno invernale sono soprattutto i bambini, in modo particolare quelli al di sotto dei 5 anni d’età.

Stando all’ultimo bollettino InfluNet, diffuso dall’ISS (Istituto Superiore di Sanità), l’influenza ha fatto registrare la settimana scorsa circa 725 mila nuovi contagi in sette giorni. Risultano quindi colpiti in tale periodo 12 persone ogni 1000 assistiti. La massima diffusione del virus sembra aver interessato, a livello geografico, le Regioni Abruzzo, Calabria, Campania, Marche, Umbria e la Provincia Autonoma di Trento.

Se il picco dell’influenza 2019 è ormai davvero alle porte per gli adulti, per quanto riguarda i bambini in età pediatrica gli esperti segnalano ormai un livello di contagi elevato. Secondo il bollettino InfluNet al di sotto dei cinque anni l’incidenza virale è salita nell’ultima settimana da 28 a 37 casi per mille assistiti.

Bene ricordare che tenere il proprio sistema immunitario in piena forma e mettere in pratica alcuni consigli utili può aiutare a ridurre il rischio di contagio. Mangiare le dosi giornaliere raccomandate (5) di frutta e verdura fornisce al corpo sali minerali, vitamine ed energie per rispondere al meglio al virus dell’influenza. Meglio però preferire i prodotti di stagione, in diversi casi naturalmente ricchi di vitamina C e sostanze utili contro i malanni invernali.

Attenzione anche di portare le mani agli occhi, alla bocca o al naso: evitarlo soprattutto qualora entrati in contatto con superfici pubbliche e/o a rischio. In questo periodo è raccomandato lavare spesso le mani e se necessario disinfettarle per ridurre il rischio contagio.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Alla scoperta del Monte Amiata