• GreenStyle
  • Salute
  • Infarto: cyclette in ufficio riduce il rischio, bastano 9 minuti

Infarto: cyclette in ufficio riduce il rischio, bastano 9 minuti

Infarto: cyclette in ufficio riduce il rischio, bastano 9 minuti

Fonte immagine: iStock

Pedalare 9 minuti sulla cyclette per due volte a settimana aiuta a prevenire l'infarto del 15%: a sostenerlo uno studio internazionale.

Pedalare in ufficio aiuta a ridurre il rischio infarto. Secondo un nuovo studio basterebbero circa 9 minuti per ridurre il pericolo di complicazioni cardiache del 15%. A condurlo i ricercatori della University of Stirling, della Università di Swansea e della Cairo University. Non solo, risulterebbero benefici anche sul fronte della prevenzione del diabete di tipo 2.

Merito della maggiore ossigenazione che ne deriverebbe, oltre al conseguente migliore stato di salute dei vasi sanguigni. Basterebbe posizionare delle cyclette in ufficio, spiegano i ricercatori, per eliminare la scusa della mancanza di tempo. Inoltre l’allenamento richiesto risulterebbe talmente leggero da permettere di svolgerlo senza sudare.

Lo studio ha visto il coinvolgimento di 25 lavoratori d’ufficio sedentari. Circa metà di loro ha svolto esercizi con la cyclette per due volte a settimana, per un periodo di sei settimane, gli altri hanno proseguito con il solito stile di vita. Chi ha pedalato lo ha fatto in sessioni da 8 minuti e 40 secondi, all’interno delle quali erano previsti due momenti in cui pedalare (per 20 secondi) al massimo delle proprie capacità.

I ricercatori hanno valutato gli esercizi proposti come salutari sia per incrementare la resistenza che per ridurre il rischio infarto. Inoltre è stato riferito come gli stessi partecipanti abbiano valutato le prove a cui si sono sottoposti come “praticabili, accettabili e piacevoli”. Alcuni hanno dichiarato che la ricompensa emotiva che ne deriverebbe permetterebbe loro di sentirsi più felici e attivi per tutto il resto della giornata.

Infarto, olio d’oliva rimedio naturale

Un altro rimedio naturale per prevenire il rischio infarto risulterebbe essere l’olio extravergine d’oliva. A sostenerlo una ricerca condotta dalla Harvard T.H. Chan School of Public Health. Secondo i ricercatori statunitensi inserirlo regolarmente nella propria dieta ridurrebbe del 15% la possibilità di patologie cardiovascolari. Per quanto riguarda nello specifico l’infarto coronarico, la riduzione del pericolo sarebbe invece del 21%.

Fonte: Daily Mail

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

CrossFit a casa: decima lezione