Infarto: chi divorzia è più a rischio

Infarto: chi divorzia è più a rischio

Chi divorzia è più a rischio di infarto o malattie cardiovascolari, a sostenerlo uno studio condotto negli USA.

I problemi di insonnia durante e dopo il posso aggravare il rischio di malattie cardiovascolari. Secondo uno studio condotto dalla University of Arizona coloro che sperimentano alterazioni nel proprio riposo notturno a seguito di una separazione hanno maggiori probabilità di essere vittima di infarto e altre patologie legate all’ipertensione.

Nello studio sono stati coinvolti 138 adulti reduci da un divorzio o una separazione, confrontandone in particolare la qualità del riposo con la pressione sanguigna registrata nei sette mesi e mezzo seguenti l’evento.

Coloro che hanno dichiarato maggiori problemi nel dormire durante le settimane successive al divorzio hanno anche mostrato un incremento delle pressione sanguigna nei mesi seguenti. Secondo quanto affermato dai ricercatori sulla rivista scientifica Health Psychology:

Ogni deviazione dallo standard di riposo ha corrisposto a un incremento di sei unità nella subsequenza della pressione sanguigna sistolica.

Importante quindi la cura del proprio riposo e l’attenzione nel ridurre lo stress secondo quanto ha affermato Kendra Krietsch, a capo dello studio:

Se coloro che stanno affrontando un divorzio non riescono a dormire, loro hanno davvero bisogno di aiuto o ciò potrebbe portare a dei problemi. Affrontiamo tutti delle questioni stressanti nelle nostre vite, che queste siano un divorzio o altro.

Lo studio mostra come importante sia per tutti noi dare il giusto valore al sonno e alla cura di noi stessi.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

4women4earth: intervista a Max Paiella