Incentivi bici e monopattini: i chiarimenti del MinAmbiente

Incentivi bici e monopattini: i chiarimenti del MinAmbiente

Il Ministero dell'Ambiente ha risposto ad alcune domande frequenti relative agli incentivi bici e monopattini, ecco i chiarimenti pubblicati.

L’avviso degli incentivi bici ha scatenato alcuni dubbi e curiosità tra i potenziali beneficiari. A cominciare proprio da chi può essere definito tale, ovvero chi ha diritto a ottenere il bonus. Il Ministero dell’Ambiente ha fornito alcuni chiarimenti specifici in merito, rispondendo alle 15 domande più frequenti.

Il primo dei punti toccati dal Ministero dell’Ambiente in materia di Bonus mobilità 2020 è quello relativo al sistema stesso di incentivazione. Si tratta di un “contributo pari al 60 per cento della spesa sostenuta e, comunque, in misura non superiore a euro 500 per l’acquisto di biciclette“. Queste ultime potranno essere anche a pedalata assistita. Valido inoltre per l’acquisto ad esempio di monopattini, hoverboard e segway. Non potrà essere utilizzato per acquistare delle autovetture.

Incentivi bici e monopattini, meccanismo

La seconda risposta fa riferimento alle diverse modalità di rimborso per la quota incentivata. Nella terza viene ulteriormente approfondito il concetto esponendo in aggiunta le due fasi degli incentivi bici e monopattini. In sintesi a fare da spartiacque sarà l’entrata in funzione dell’applicazione Web (accessibile entro 60 giorni dalla pubblicazione in G.U. del decreto attuativo):

  • Fase 1 (dal 4 maggio 2020 fino al giorno di inizio operatività dell’applicazione web): previsto il rimborso al beneficiario; per ottenere il contributo è necessario conservare il documento giustificativo di spesa (fattura e non scontrino) e allegarlo all’istanza da presentare mediante l’applicazione web.
  • Fase 2 (dal giorno di inizio operatività dell’applicazione web): previsto lo sconto diretto da parte del fornitore del bene/servizio richiesto, sulla base di un buono di spesa digitale che i beneficiari potranno generare sull’applicazione web. In pratica gli interessati dovranno indicare sull’applicazione web il mezzo o il servizio che intendono acquistare e la piattaforma genererà il buono spesa digitale da consegnare ai fornitori autorizzati per ritirare il bene o godere del servizio individuato.

Chi può richiedere gli incentivi bici e monopattini

Gli incentivi bici e mobilità per il 2020 sono a favore dei maggiorenni con residenza, non sufficiente il solo domicilio, nei capoluoghi di Regione (anche se con popolazione inferiore ai 50mila abitanti). Possono ottenere il bonus anche i residenti nei capoluoghi di Provincia (anche se <50mila abitanti), nei Comuni delle Città metropolitane (anche se con meno di 50mila abitanti) e in tutti i Comuni con oltre 50mila abitanti.

Un’ulteriore risposta chiarisce quali siano le 14 Città metropolitane. Come ricordato dal Ministero dell’Ambiente, si tratta di Bari, Bologna, Cagliari, Catania, Firenze, Genova, Messina, Milano, Napoli, Palermo, Reggio Calabria, Roma Capitale, Torino e Venezia.

Cosa è possibile acquistare

Come sottolinea il Ministero dell’Ambiente il bonus mobilità può essere richiesto una sola volta nell’arco del 2020. Di seguito i mezzi che possono essere acquistati grazie agli incentivi statali:

  • Biciclette nuove o usate, sia tradizionali che a pedalata assistita;
  • Handbike nuove o usate;
  • Veicoli nuovi o usati per la mobilità personale a propulsione prevalentemente elettrica, di cui all’articolo 33- bis del DL 162/2019, convertito con modificazioni dalla legge 8/2020 (es. monopattini, hoverboard, segway);
  • Servizi di mobilità condivisa a uso individuale esclusi quelli mediante autovetture.

Nelle successive domande il Ministero dell’Ambiente chiarisce che non è possibile utilizzare il bonus mobilità per l’acquisto di accessori come caschi, lucchetti, batterie eccetera. Possibile invece acquistare “veicoli usati“.

Dove acquistare

Anche in questo caso il lancio dell’applicazione Web rappresenterà uno spartiacque. Previste come in precedenza due fasi:

  • Fase 1 – Possibile acquistare la bici o il veicolo per la mobilità personale in qualsiasi negozio. Basta che venga rilasciata la fattura.
  • Fase 2 – Sulla piattaforma che sarà rilasciata e comunicata attraverso il sito del Ministero dell’Ambiente (www.minambiente.it) verrà pubblicato l’elenco di tutti i negozianti aderenti all’iniziativa.

Possibile anche acquistare la propria bicicletta o mezzo tramite il sito online di un’azienda estera, ma sarà necessario ottenere regolare fattura. Nel documento dovranno essere riportati tutti gli estremi richiesti da una fattura italiana.

urbetter Monopattino Elettrico con Sella da 500W

3 livelli di velocità, velocità massima 43 km/h

Modalità di acquisto

Alla domanda “Per ottenere il contributo nella fase 1 serve la fattura o lo scontrino?” il Ministero dell’Ambiente ha risposto affermando che andrà conservata la fattura (non valido lo scontrino per la richiesta) e che questa andrà allegata all’istanza da presentare tramite l’applicazione Web.

In merito alla possibilità di acquistare online il proprio veicolo viene chiarito che:

  • Nella Fase 1 (dal 4 maggio 2020 fino al giorno di inizio operatività dell’applicazione web) è possibile acquistare on line purché venga emessa la fattura, che dovrà essere successivamente allegata all’istanza di rimborso;
  • Nella Fase 2 (dal giorno di inizio operatività dell’applicazione web) è possibile acquistare on line solo presso i rivenditori accreditati sull’applicazione web.

Validità del buono e altre informazioni utili

Il buono avrà una validità di 30 giorni a partire da quello di emissione. Se non sfruttato in tempo scadrà e verrà annullato. Viene chiarito inoltre che il Programma Buono Mobilità 2020 è senza rottamazione e riguarda gli acquisti effettuati tra il 4 maggio e il 31 dicembre 2020.

Per il Programma Buono Mobilità 2021 dovrà prevedere la rottamazione di un vecchio veicolo, da effettuare nell’arco del 2021. Il buono emesso potrà essere utilizzato fino al 31 dicembre 2024.

Viene chiarito infine che sarà possibile richiedere il Bonus Mobilità 2021 (con prevista rottamazione) anche per chi ha usufruito del Bonus Mobilità 2020. Nei prossimi mesi verranno comunicate le modalità con cui esercitare tale opzione.

Fonte: Ministero dell'Ambiente

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Yerka, la bici che non si può rubare