Incentivi alle rinnovabili, in arrivo una rimodulazione

Incentivi alle rinnovabili, in arrivo una rimodulazione

Il ddl collegato alla Legge di Stabilità dovrebbe contenere una modifica al sistema di incentivazione per le rinnovabili: sussidi più bassi ma per più tempo.

Novità in arrivo in tema di incentivi statali alle fonti rinnovabili. Il ddl collegato alla Legge di Stabilità allo studio del Governo infatti, contiene una modifica al sistema di aiuti di stato, che non scenderebbero di entità, ma sarebbero dilazionati in un arco temporale maggiore, in modo da gravare di meno sulla bolletta energetica degli italiani.

In pratica, il periodo di incentivazione si allungherebbe fino a 7 anni, ma l’importo del sussidio sarebbe inferiore. Al titolare dell’impianto, comunque, resterebbe la possibilità di scegliere quale schema di incentivi adottare, secondo un meccanismo che era già stato proposto per il mai approvato Decreto Fare bis.

Chi dovesse optare per il regime attuale (incentivi più alti per un periodo più breve), comunque, perderebbe la possibilità di cumulare il beneficio con altre forme di agevolazione, che resterebbe invece appannaggio di chi si “converte” al nuovo sistema di incentivi.

L’obiettivo è quello di tagliare la spesa pubblica annua legata al sostegno alle rinnovabili, senza però operare tagli retroattivi sugli incentivi, come tra l’altro ha recentemente richiesto la Commissione Europea nelle sue linee guida in materia di sovvenzioni all’energia pulita.

Attualmente, stando alle stime più recenti del ministero dello Sviluppo Economico, il peso in bolletta dei sussidi alle fonti rinnovabili ammonta a oltre 12 miliardi di euro l’anno. Spalmandoli su un arco temporale più lungo si potrebbero risparmiare all’incirca 3 miliardi l’anno, che il governo non esclude di reimpiegare comunque in altre forme di incentivazione per le stesse rinnovabili, come l’emissione di specifiche obbligazioni destinate a chi realizza nuovi impianti.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Uber JUMP: come noleggiare le biciclette elettriche