Incendi negli USA: il fumo raggiunge New York e Washington

Incendi negli USA: il fumo raggiunge New York e Washington

Fonte immagine: Unsplash

Il fumo degli incendi in California hanno attraversato gli Stati Uniti, raggiungendo New York e Washington: preoccupazione fra gli esperti.

Incendi negli Stati Uniti, il fumo raggiunge addirittura New York e Washington. Un viaggio repentino dalla costa occidentale a quella orientale del Paese, tale da rendere ancora più evidente la gravità dei roghi. Da settimane la California è ormai sotto scacco, con le fiamme che hanno distrutto un’area grande quanto il Connecticut. E la situazione è drammatica anche in Oregon, dove almeno cinque cittadine sono state letteralmente cancellate.

Sono circa 36 le persone che hanno perso la vita negli incendi che hanno coinvolto la costa occidentale degli USA. Due delle quali sembra siano decedute per negligenza: per un errore, in fase di evacuazione è stato chiesto loro di tornare nella propria abitazione. E ora i fumi, già responsabili di aver avvolto la città di San Francisco in una nube rossa, hanno attraversato l’intero Paese raggiungendo le più grandi città a est.

Incendi, il fumo attraversa gli States

Nonostante le migliaia di chilometri che separano New York e Washington dai siti degli incendi, le due città si sono risvegliate avvolte da una densa cappa di fumo. Secondo quanto riferito dal National Weather Service, i venti avrebbero spinto i fumi a grande velocità sulla costa est, raggiungendo altezze di picco di 7.620 metri.

Se avete guardato il cielo oggi, potreste aver notato una gradazione gialla o marrone. Questi sono i fumi dei fuochi sulla costa ovest.

Pur non avendo particolari conseguenze sulla respirazione per i residenti delle due città, i fumi hanno coperto il sole, portando a una lieve riduzione delle temperature tipiche del periodo.

California, prosegue il dramma

Ben diversa rimane la situazione in California, lo stato a stelle e strisce più colpito. Nonostante il lavoro incessante dei vigili del fuoco, è molto difficile spegnere i roghi, anche date le temperature anomale di questa stagione. Molte cittadine sono state evacuate, mentre diversi villaggi sono stati ricoperti da una pioggia di cenere e detriti. Così ha spiegato un testimone ai microfoni dell’Associated Press:

Tutto è ricoperto di cenere. Facciamo fatica a respirare.

Gli esperti hanno addebitato l’origine degli incendi ai processi di cambiamento climatico in corso. Una motivazione però rigettata dal Presidente Donald Trump che, nel corso di una visita in California, ha affermato:

Incomincerà a fare fresco, vedrete.

Fonte: BBC

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Un time lapse mostra come l’uomo sta distruggendo la Terra