• GreenStyle
  • Pets
  • Incendi in Siberia: gli animali selvatici chiedono aiuto

Incendi in Siberia: gli animali selvatici chiedono aiuto

Incendi in Siberia: gli animali selvatici chiedono aiuto

Fonte immagine: Pexels

Gli incendi in Siberia stanno portando allo stremo gli animali selvatici: volpi, orsi e lepri si avvicinano all'uomo in cerca di un aiuto.

Volpi, orsi e moltissime altre specie selvatiche: sono queste le principali vittime degli incendi che, ormai da giorni, stanno devastando la Siberia. E quei pochi esemplari che riescono a sfuggire alle fiamme, chiedono aiuto all’uomo poiché ormai distrutti dalla fame e dalla sete. È quanto testimoniano diversi avvistamenti nelle aree colpite, molti dei quali ripresi in video e caricati sulle piattaforme sociale: vari esemplari, soliti a mantenere le distanze con l’uomo, si stanno avvicinando alle auto e alle abitazioni in cerca di cibo.

I vasti incendi hanno colpito un’area davvero estesa, pari alla grandezza dell’intero Belgio, portando morte e distruzione e scarse possibilità di fuga. Mentre il Presidente Vladimir Putin ha inviato le squadre militari per facilitare lo spegnimento dei roghi, il primo ministro russo Dmitry Medvedev ha ordinato un’indagine urgente per comprendere se le fiamme possano essere di natura dolosa. Un vero e proprio disastro ambientale, che sta minacciando la biodiversità locale, sopratutto sul fronte della sopravvivenza degli animali.

Nel frattempo, si è diffuso rapidamente sui social media un video girato nel corso del weekend dei pressi di Irkutsk, una città della Siberia centrale. Un gruppo di volpi, provate e affamate, ha iniziato a rincorrere un’automobile: il guidatore, impietosito dalla scena, si è fermato e ha gettato del cibo agli animali, ormai provati dagli incendi.

Non solo volpi, ma anche altre tipologie di animali, come lepri e roditori. Così ha spiegato Artyom Fadeyev, l’autista della vettura, a un quotidiano russo:

Non solo volpi, anche molte lepri sono corse verso di noi. Ci assicureremo di portare carne e acqua a questi poveri animali.

Scene analoghe sono state riportate, sempre sulle piattaforme sociali, con orsi, cervi e tanti altri animali ancora. Nel frattempo Oleg Zubkov, direttore del Taigan Safari Park Zoo e dello zoo Shakza, in Crimea, ha annunciato la possibilità di ospitare animali feriti o fuggiti dalle fiamme, per provvedere al loro recupero.

Fonte: The Moscow Times

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Il pappagallo che abbaia!