Incendi in Australia, il fumo si vede dallo spazio: nuove foto da Parmitano

Incendi in Australia, il fumo si vede dallo spazio: nuove foto da Parmitano

Fonte immagine: NASA

I fumi causati dagli incendi in Australia possono essere visti dallo spazio: dopo le foto della NASA, giungono nuovi scatti da Luca Parmitano.

Il fumo prodotto dai devastanti incendi in Australia può essere visto dallo spazio. Le prime immagini sono giunte pochi giorni fa dalla NASA, con la pubblicazione sui propri canali social di uno scatto ripreso dalla Stazione Spaziale Internazionale, mentre nelle ultime ore l’astronauta Luca Parmitano ha reso disponibili nuovi scatti. Così come già specificato dagli esperti la scorsa settimana, fumo e particolato potrebbero diffondersi in tutto il mondo, a partire dall’emisfero australe: le prime tracce sono già state rinvenute in Cile.

Così come già accennato, la prima conferma è giunta pochi giorni fa dalla NASA. Lo scorso 7 gennaio, infatti, l’agenzia spaziale statunitense ha pubblicato un’immagine ripresa dall’ISS, mentre la stazione spaziale stava sorvolando – a 269 miglia di distanza – la Tasmania. Una fitta nube grigia copriva i territori sottostanti, rendendo ben palese, con un unico colpo d’occhio, la preoccupante estensione dei roghi australiani.

A partire dal 12 gennaio, e fino a poche ore fa, Luca Parmitano ha scelto la piattaforma Twitter per pubblicare ulteriori scatti ripresi dalla Stazione Spaziale Internazionale, pronti a confermare l’estensione di questo evento drammatico. Si può notare una fitta coltre di fumo che copre gran parte del territorio australiano, considerato da sempre un vero e proprio paradiso per la biodiversità, considerando come esistano in questo continente delle specie animali e vegetali non disponibili altrove. L’astronauta ha voluto accompagnare le immagini con una didascalia più che significativa:

Incendi in Australia: vite, speranze e sogni in cenere.

Gli incendi in Australia, attivi dallo scorso dicembre, hanno portato alla morte di circa 27 persone, alla distruzione di oltre 3.000 case, alla perdita di milioni di ettari di risorse naturali e, purtroppo, alla scomparsa di circa un miliardo di animali. Fra questi anche 8.000 koala, ovvero il 30% dell’intera popolazione australiana.

Fonte: ANSA

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Un time lapse mostra come l’uomo sta distruggendo la Terra