Incendi Australia: 17 dispersi, turisti in fuga dai roghi

Incendi Australia: 17 dispersi, turisti in fuga dai roghi

Ancora emergenza incendi in Australia, turisti in fuga verso le spiagge per scappare dai roghi: 17 dispersi.

Prosegue incessante la crisi incendi che sta devastando l’Australia. Nelle ultime ore anche i turisti che affollavano le spiagge australiane sono stati costretti a trovare riparo, fuggendo dai roghi che colpiscono soprattutto nello Stato di Victoria e in quello del New South Wales (Nuovo Galles del Sud). Al momento si contano 17 dispersi, mentre migliaia di persone sono intrappolate lungo i litorali.

Gli scenari sono preoccupanti, con vigili del fuoco ritratti mentre attraversano foreste infuocate a bordo dei loro mezzi di soccorso e lunghe code sulle autostrade che portano verso Sydney e Canberra. Un esodo vero e proprio, con cittadini e turisti (in Australia è da poco iniziata l’estate) in fuga dagli incendi che stanno devastando il patrimonio verde dell’isola. Un disastro ambientale che mette a rischio la sopravvivenza di koala, canguri e delle altre specie autoctone.

Le previsioni per i prossimi giorni non alimentano le speranze, con il clima che favorirà lo sviluppo dei roghi. Gli stessi incendi sono costati da settembre a oggi almeno 18 vittime, oltre alla distruzione di più di 1200 abitazioni. Dall’Australiana segnalano l’evacuazione in corso nello Stato del New South Wales come il “più grande della storia della regione”.

Cresce il numero di foto e video diffusi sul Web ritraenti le conseguenze dei roghi in Australia, dalla fuga degli animali a quella delle persone. Per le operazioni di soccorso sono stati coinvolti anche mezzi dell’aeronautica militare e della Marina. I militari australiani verranno impiegati anche per la valutazione dei danni prodotti dagli incendi.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Four Seasons Natura e Cultura: camminare per la salute del corpo e della mente