Autunno e la magia dei colori, torna il Treno del Foliage

Autunno e la magia dei colori, torna il Treno del Foliage

Fonte immagine: Unsplash

Tutti in carrozza riparte il Treno del Foliage che affronta la romantica tratta della Valle dei poeti, tra panorami mozzafiato, colori e sapori d'autunno.

Questo autunno il Treno del Foliage è pronto a sferragliare nuovamente attraverso il percorso magico che collega l’Italia con la Svizzera. Lungo la tratta panoramica ed emozionante della Domodossola-Locarno, 52 chilometri di puro fascino e immersione nei colori dell’autunno. Due ore di viaggio in treno per percorrere la storica Domodossola-Locarno. Una linea ferroviaria datata 1923 e che trasforma in puro romanticismo il tratto di collegamento tra le due nazioni, noto anche come Valle dei pittori.

Il percorso è conosciuto anche come Centovalli per la grande presenza di vallate e panorami mozzafiato così amati dai visitatori, ma in particolare dagli escursionisti. Il treno le attraversa a passo sostenuto mentre le ampie vetrate delle carrozze permettono di immergersi direttamente nel panorama circostante. Il Treno del Foliage riprende il suo cammino annuale dal 17 ottobre al 25 novembre con un appuntamento imperdibile per gli amanti dell’autunno.

Viaggio nella magia dell’autunno: percorso e biglietti

Il percorso collega i due capolinea, Domodossola e Locarno, dai quali si può partire seguendo la direzione preferita per ammirare le vallate. Dalla città medievale ricca di palazzi storici si può raggiungere Santa Maria Maggiore, il punto panoramico più alto della tratta. Ben 831 metri di altezza affacciati direttamente sui colori dell’autunno, ma anche sui sapori della stagione. Qui ogni anno prende vita Fuori di Zucca, una rassegna gastronomica dedicata ai prodotti a chilometro zero (dal 17 al 18 ottobre). Il viaggio si conclude nell’elegante Locarno affacciata sul Lago Maggiore e centro culturale di livello mondiale.

Il percorso affrontato dal Treno del Foliage ogni anno catalizza tantissimi estimatori con biglietti vanno letteralmente a ruba. Per questo 2020 sono subentrate diverse limitazioni legate al Covid19 con obbligo di prenotazione dei posti. Il biglietto di andata e ritorno si può acquistare sul sito della Vigezzina Centovalli, dura uno o due giorni e consente una sosta lungo la tratta.

Un passaggio obbligato per visitare una delle località magiche che si posso incontrare durante il viaggio. La novità di questo anno contempla la presenza di un buono omaggio di 4 euro da utilizzare nel mercatino di prodotti locali presente nella stazione di Locarno.

Fonte: Vanity Fair

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Una spiaggia riscaldata per prendere il sole in inverno