Il Teatro dell’Opera di Barcellona riapre: fra il pubblico solo piante

Il Teatro dell’Opera di Barcellona riapre: fra il pubblico solo piante

Fonte immagine: Istock

Tutto esaurito per il concerto di riapertura del Gran Teatro Liceau di Barcellona: nessun distanziamento sociale tra le piante in platea.

Il palco si apre, il Teatro dell’Opera di Barcellona ha un nuovo pubblico: nessun distanziamento sociale, solo la voglia di ripartire. In platea, negli spalti, un gruppo di piante, provenienti da tutti i vivai della città.

L’idea è coordinata dall’artista concettuale Eugenio Ampudia e il Quartetto d’archi UceLi si esibirà in Crisantemi di Puccini. 2292 piante per ripartire dopo l’emergenza Covid, 2000 esemplari che verranno poi consegnati ad altrettanti medici e operatori sanitari, in particolare dell’Ospedale Clinic di Barcellona, come ringraziamento per l’impegno profuso in questi mesi, accompagnati da un certificato dell’artista. Le immagini e il video della performance del “concerto bioceno” faranno ora parte della collezione di arte contemporanea di “la Caixa”.

A spiegare il senso dell’iniziativa il direttore artistico Víctor Garcia de Gomar:

“Con questa iniziativa il Liceu solleva molte domande sull’assurda situazione in cui si è trovata l’umanità durante questo isolamento: un pubblico privato della possibilità di essere pubblico”.

https://www.facebook.com/liceu/videos/275081813705117/

 

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Beach Litter 2019: intervista a Letizia Lanzarotti – Lady Be