• GreenStyle
  • Energia
  • Il nucleare ci salverà dal global warming, lettera shock di quattro scienziati

Il nucleare ci salverà dal global warming, lettera shock di quattro scienziati

Il nucleare ci salverà dal global warming, lettera shock di quattro scienziati

È il parere di quattro noti scienziati che hanno scritto una lettera aperta: irrealistico fare affidamento solo su sole e vento, necessario riprendere la ricerca sul nucleare.

Sarà il nucleare ad aiutarci a combattere il surriscaldamento globale: sono le parole di quattro scienziati di fama mondiale, che hanno inviato una lettera all’Associated Press e a vari gruppi ambientalisti internazionali. Secondo i ricercatori, infatti, energia eolica e solare non arriveranno a svilupparsi in tempo per incidere realmente sulle condizioni climatiche: il nucleare non può essere abbandonato.

I nomi sono di tutto rispetto: a firmare la missiva sono stati James Hansen, che lavorava alla NASA, Ken Caldeira della Carnegie Institution, Kerry Emanuel del MIT e Tom Wigley dell’Università di Adelaide, Australia. E anche il messaggio è chiaro: è irrealistico fare affidamento solo su sole e vento, bisognerebbe investire in modo più massiccio nella ricerca sul nucleare.

Il motivo, scrivono nella lettera i quattro scienziati,è semplice:

Fonti di energia come eolico e solare non riusciranno a crescere abbastanza in fretta: con questi livelli di riscaldamento del pianeta e con l’aumento sempre più vertiginoso delle emissioni nocive, non possiamo permetterci di mettere da parte questa tecnologia.

I ricercatori hanno poi precisato: nessuna opposizione a fonti pulite come energia eolica e fotovoltaico, che loro stessi hanno contribuito a diffondere, ma gli ambientalisti devono capire che queste da sole non possono risolvere il problema globale.

Non è realistico pensare a un futuro senza nucleare: chi dice di credere a questa favola, sta barando. Serve investire in impianti e tecnologie nucleari più sicure e produttive

Mentre si attendono le reazioni degli ambientalisti, la lettera fornisce sicuramente un assist al governo inglese, che proprio qualche settimana fa ha dato il via alla costruzione della nuova centrale nucleare Hinkley Point C, i cui lavori sono stati affidati alla francese EDF.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

La via della leggerezza: intervista a Franco Berrino e Daniel Lumera