Il cambiamento climatico fa male ai cellulari e al WiFi

Il cambiamento climatico fa male ai cellulari e al WiFi

Il cambiamento climatico danneggia gli ecosistemi ma anche le comunicazioni, il sistema idrico e le reti elettriche, lo dice il Governo inglese

Non solo danni per la nostra salute e quella della Terra. Il global warming e i cambiamenti climatici hanno un impatto negativo anche sulle connessioni WiFi e le reti di telecomunicazioni in genere. A dirlo è uno studio inglese realizzato dal DEFRA (Department for Environment, Food and Rural Affairs), un dipartimento del governo britannico.

Stando a quando riportato dal segretario di stato per l’ambiente, Caroline Spelman, ci sarebbero conseguenze negative sulle comunicazioni wireless ma non solo. L’innalzamento delle temperature, le forti piogge, le estati secche e gli inverni particolarmente piovosi provocherebbero danni a tutte le infrastrutture presenti nel Regno Unito.

Dunque non solo le comunicazioni e il settore ICT sarebbero colpite ma anche i trasporti, le infrastrutture energetiche, il sistema idrico, quelle che solitamente vengono definite come “infrastrutture critiche”.

Il rapporto del DEFRA (scaricabile in PDF) oltre a mettere in evidenza i pericoli del cambiamento climatico per le infrastrutture lancia un invito a chi gestisce questi sistemi per renderli più “resilienti” cioè capaci di adattarsi e resistere alle insidie del global warming.

C’è ancora qualche “eco-scettico” che mette in discussione i danni provocati dai cambiamenti climatici?

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Azioni dell’uomo contro il cambiamento climatico