Il caffè non fa venire il cancro, ma attenzione al cuore

Il caffè non fa venire il cancro, ma attenzione al cuore

Il caffè non aumenta il rischio tumori, ma attenzione alla salute cardiovascolare: le conclusioni di due studi australiani.

Il consumo di caffè non è associato a un incremento del rischio tumori. La bevanda porrebbe tuttavia dei pericoli per quanto riguarda la salute cardiovascolare. Questo il senso di due ricerche portate avanti in Australia e presentate al pubblico in questi giorni. Il primo studio è stato condotto dai ricercatori del Queensland Institute of Medical Research e publicato sulla rivista scientifica International Journal of Epidemiology, mentre il secondo è stato portato avanti dalla University of South Australia e reso noto attraverso il sito ufficiale dell’ateneo australiano.

Il primo studio ha analizzato la correlazione tra assunzione regolare di caffè e incidenza dei tumori. I partecipanti allo studio sono stati circa 300mila. A condurre lo studio il dott. Stuart MacGregor, che ha fatto ricorso per la sua ricerca alla tecnica di randomizzazione mendeliana. Le conclusioni presentate escluderebbero un rapporto diretto tra consumo della bevanda e insorgenza di patologie tumorali.

Diverse le conclusioni a cui sono giunti i ricercatori della University of South Australia, che per il loro studio si sono avvalsi di circa 350mila partecipanti tra i 37 e i 73 anni d’età. Nel mirino soprattutto il gene Cyp1a2 e il suo ruolo nel metabolizzare la caffeina.

Stando alle conclusioni ottenute un consumo di caffè tra le 3 e le 6 tazze al giorno provocherebbe un incremento del rischio cardiovascolare del 22%, rispetto a chi ne consuma meno. Superando tale soglia particolarmente alti si rivelerebbero i pericoli in relazione alla pressione alta.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Opera2030 Open Day II “Truth News and Good Actions”