Ikea: stop alle cannucce di plastica in Irlanda e UK

Ikea: stop alle cannucce di plastica in Irlanda e UK

Fonte immagine: Cannucce / Pixabay

Ikea ha deciso di non vendere più cannucce di plastica nei punti vendita di Regno Unito e Irlanda per contribuire alla lotta all'inquinamento.

Ikea ha deciso di non vendere più cannucce di plastica dal primo ottobre. L’iniziativa verrà messa in atto nei negozi del Regno Unito e dell’Irlanda, anche se ancora nei punti vendita italiani non è stata recepita questa linea di azione.

I responsabili della nota compagnia svedese hanno voluto simbolicamente illustrare la loro intenzione di contribuire attivamente alla lotta all’inquinamento, esponendo l’ultimo esemplare di cannuccia presso il museo del design di Londra. Ikea ha deciso di non usare le cannucce di plastica nemmeno nei suoi ristoranti.

È stato rivolto un invito esplicito ai consumatori a fare qualcosa per la salvaguardia dell’ambiente, fronteggiando il problema dell’uso della plastica monouso. Hege Sæbjørnsen, manager di Ikea UK e Irlanda, ha spiegato:

Il mondo sta cambiando a un ritmo rapido e sono necessarie azioni coraggiose e urgenti per fronteggiare le sfide di sostenibilità che stiamo affrontando. L’inquinamento da plastica è una questione critica da affrontare urgentemente per un futuro più sostenibile ed è qualcosa a cui i nostri clienti e collaboratori sono attivamente interessati.

Non è un’azione singola perché già precedentemente Ikea aveva deciso di eliminare la plastica monouso nei suoi punti vendita, ponendosi come punto di riferimento ultimo il 2020. I portavoce della catena avevano detto che si sarebbero rivolti esclusivamente all’uso di elementi di plastica provenienti dal riciclo, una scelta che era stata ampiamente apprezzata dalle associazioni ambientaliste.

Seguici anche sui canali social