IKEA: dai mobili riciclati casette per gli animali

IKEA: dai mobili riciclati casette per gli animali

Fonte immagine: Pexels

IKEA, con l'aiuto di alcuni artisti londinesi, ha riciclato vecchi mobili per costruire delle casette per gli animali, quali uccellini e pipistrelli.

Ogni oggetto può avere una seconda vita, anche un mobile che si decide di non usare più: è questa la nuova filosofia di IKEA, il colosso dell’arredamento che di recente ha lanciato il suo primo store completamente sostenibile, a Greenwich. E, per festeggiare questo nuovo progetto, l’azienda svedese ha collaborato con vari artisti locali, allo scopo di trasformare alcuni dei prodotti iconici del gruppo in casette per gli animali selvatici.

Fornire un riparo per uccellini, roditori e piccoli mammiferi è molto importante, soprattutto nei mesi più freddi dell’anno, quando questi animali potrebbero faticare nel trovare una tana accogliente, protetta e calda. Così IKEA, con l’aiuto della sua agenzia creativa Mother, ha cercato l’aiuto di alcuni artisti locali per trasformare vecchia mobilia in splendide casette.

Il progetto, ribattezzato Wild Homes for Wildlife, ha permesso di rendere più accogliente il vicino Sutcliffe Park, con tanti rifugi per scoiattoli, uccellini e molti altri esemplari. Fra le tante opere, spiccano quelle di Adam Nathaniel Furman, il quale ha realizzato una “Bughattan”: una città che non dorme mai destinata ad accogliere api solitarie o vespe, realizzata con le parti di tavoli Ekbacken e Hammarp. Je Ahn, invece, ha creato delle piccole e caratteristiche casette per garantire un riposo caldo ai pipistrelli, recuperando alcune parti di vecchi tavoli Ikea Kvistbro. Le alternative sono davvero moltissime, eleganti e colorate: belle da vedere e sicuramente amiche degli animali.

Il nuovo store sostenibile di Ikea – aperto lo scorso febbraio a Greenwich così come già accennato – include tutto l’occorrente per ridurre il proprio impatto ambientale. Con il Learning Lab, ad esempio, i clienti possono imparare come prolungare il ciclo di vita dei prodotti, coltivare ortaggi e alimenti, riciclare i materiali della casa e molto altro ancora.

Fonte: The Drum

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Il pappagallo che abbaia!