Halloween: decorare le zucche senza rovinarle

Halloween: decorare le zucche senza rovinarle

Fonte immagine: Pexels

Zucche di Halloween: alcuni consigli per decorarle senza rovinarle, affinché possano essere riutilizzate dopo la Notte delle Streghe, senza sprechi.

La festa di Halloween è ormai alle porte e, da qualche tempo a questa parte, sempre più persone decidono di celebrare questa ricorrenza anglosassone anche in Italia. Tra fantasmi, pipistrelli, streghe e mostri, il 31 ottobre non può mancare la classica zucca, declinata nelle più svariate forme. Eppure, in un’ottica di risparmio e di attenzione per gli sprechi, impiegare una zucca come semplice decorazione potrebbe non essere una delle azioni più amiche dell’ambiente. Esiste, di conseguenza, la possibilità di decorare le zucche senza rovinarle, affinché possano poi essere normalmente impiegate in cucina?

Prima di procedere, è necessario verificare la durata tipica della varietà di zucca in proprio possesso, nonché le modalità di conservazione. Non tutte le zucche, infatti, gradiscono gli sbalzi di temperatura, quelli che potrebbero verificarsi all’interno o all’esterno dell’abitazione durante un’esposizione decorativa.

Niente tagli

Zucche di Halloween
Fonte: Halloween Pumpkin via Shutterstock

Così come facile intuire, per poter decorare una zucca di Halloween senza rovinarla, è necessario lasciare l’ortaggio intatto. Non si potrà quindi realizzare la classica Jack-o’-lantern, intagliandone la superficie, poiché l’azione del coltello e l’estrazione della polpa non faranno altro che accelerarne il processo di decomposizione, soprattutto in vista dell’esposizione agli agenti esterni.

In un’ottica di riuso, di conseguenza, la zucca dovrà essere decorata solo esteriormente, senza intaccarne nessuna parte della superficie. Per quanto possa risultare una soluzione di ripiego, e di primo acchito poco allettante, in realtà le possibilità sono tra le più variegate. Con un po’ di creatività, e di riciclo di materiali presenti in casa, si potranno ottenere degli esemplari davvero spettacolari e, soprattutto, mostruosi.

Idee con nastri e stoffa

Zucche dipinte
Fonte: Beautiful white fireplace in the classic style against a white wall and decorated with painted pumpkins via Shutterstock

Il modo più facile per abbellire una zucca, senza agire in modo rovinoso sulla sua superficie, è quello di ricorrere a nastri e stoffa, ovvero materiali che permettano semplicemente di avvolgere l’ortaggio. A volte, infatti, è sufficiente legare dolcemente dei nastri di raso nero lungo la circonferenza della zucca, per ottenere un risultato del tutto a tema.

Se questa prima idea non fosse sufficiente, sarà possibile ricreare una perfetta Jack-o’-lantern senza nemmeno un intaglio nell’ortaggio. Basta procurarsi del feltro, di colore nero o di un arancione tono su tono rispetto alla zucca, e ritagliare con le forbici occhi, naso e bocca. Questi potranno quindi essere posizionati sulla superficie della zucca con piccoli riquadri di nastro biadesivo: l’impatto sarà davvero ridottissimo, così come lo spazio occupato.

Un’altra possibilità è quella di recuperare un paio di vecchi collant, meglio delle calze a rete. Dopo averle opportunamente tagliate, tanto da ottenere una sorta di sacchetto, sarà sufficiente inserirvi la zucca e, non ultimo, stringere la parte superiore con del nastro nero. Con delle piccole applicazioni di cotone bianco, ma anche una spolverata di farina, si potrà realizzare un caratteristico esemplare imprigionato in una ragnatela.

Idee con carta e cartone

Halloween, cartone
Fonte: The child create a greeting packaging for lollipop on Halloween pumpkin paper, bend the in the paper detail. Children's art project, a craft for children via Shutterstock

La decorazione non distruttiva della zucca può avvenire anche con esemplari di carta e cartone, due elementi che solitamente non mancano mai all’interno delle abitazioni. La logica di base è molto semplice: ritagliare forme paurose e spettrali a tema, da adagiare poi sull’ortaggio.

Con del cartone rigido, anche dipinto di nero e di grigio, si potranno ad esempio realizzare delle ali di pipistrello, sempre da adagiare a lato della zucca con dei piccoli quadrati di nastro biadesivo. Allo stesso modo, possono essere realizzati occhi, naso e bocca, ma anche altre figure tipiche come gatti neri, fantasmi, scheletri e streghe.

Particolarmente creativo, nonché divertente, sarà infine l’impiego di carta velina e crespa, soprattutto da riciclo. La prima ha la peculiarità di essere molto leggera e, per questo, altamente malleabile. La seconda, invece, presenta una trama elastica e capace di mantenere la posizione modellata con le dita: si rivela particolarmente indicata, perciò, per avvolgere una zucca senza nemmeno la necessità di usare nastro adesivo o colle per il fissaggio.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Riciclo creativo per realizzare bomboniere