Greta Thunberg stuprata, adesivo shock per azienda petrolifera

Greta Thunberg stuprata, adesivo shock per azienda petrolifera

Fonte immagine: Greta Thunberg

Adesivi ritraenti una violenza sessuale ai danni di Greta Thunberg al centro delle polemiche, nella bufera un'azienda petrolifera canadese.

Una ragazza con le treccine pronta per essere violentata. Questo il soggetto di un adesivo, sul fondo del quale compare il marchio della X-Site Energy Services, un’azienda petrolifera canadese. Al di là del cattivo gusto generale, l’aggravante in questo caso sarebbe rappresentata dal nome “Greta” sulla schiena della ragazza, con un riferimento evidente alla 17enne Greta Thunberg.

Non appena si è diffusa la notizia dell’esistenza di tale adesivo l’azienda petrolifera è finita subito nella bufera. Non soltanto riferimenti espliciti a violenza sessuale, ma soprattutto associati a una minorenne. Contattato da HuffPost Canada, un dipendente (che ha voluto rimanere anonimo) ha rivelato che si tratterebbe di materiale pubblicitario fornito da un’altra azienda, interessata a produrre articoli per la X-Site Energy Services.

Il General Manager dell’azienda fornitrice degli adesivi è stato contattato da Michelle Narang, che prima ha esposto l’accaduto su Facebook. Secondo quanto riportato dal Narang l’uomo avrebbe confermato di essere a conoscenza degli adesivi e di non ritenere fuori luogo il soggetto ritratto in quanto “Non è più una bambina, ha 17 anni”.

Voci che hanno raggiunto anche la stessa Greta Thunberg, che attraverso il suo canale Twitter ha commentato che “Stanno diventando sempre più disperati…Questo dimostra che stiamo vincendo”.

Non sono mancati attacchi a Greta negli ultimi mesi. Incluso quello che è andato in scena lo scorso ottobre a Roma e che ha visto l’allora sedicenne svedese, raffigurata sotto forma di un manichino, impiccata a un cavalcavia.

Fonte: Il Mattino

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle