Greta Thunberg agli haters: dietro di me non c’è nessuno

Greta Thunberg agli haters: dietro di me non c’è nessuno

Greta Thnunberg, la giovane attivista climatica svedese, ha risposto agli haters attraverso un lungo post pubblicato sul suo profilo Facebook.

Greta Thunberg, diventata un volto noto della protesta nei confronti della classe politica, colpevole di fare poco o nulla sui cambiamenti climatici, ha attirato le ire del web per aver mangiato del pane imbustato con la plastica.

È bastata una foto postata sul suo profilo instagram circa 3 mesi fa, mentre si recava in treno al World Economic Forum di Davos in Svizzera (32 ore di viaggio) per spingere gli “haters” ad accusarla di immoralità e di essere manovrata da non si sa quale figura. Alle accusa la giovane attivista svedese, che ha ispirato lo sciopero studentesco globale per il clima del 15 marzo, ha risposto con un post pubblicato sul suo profilo Facebook, dove si legge:

Ultimamente ho sentito diverse voci su di me cariche di odio. La cosa non mi sorprende. So che al momento molte persone non sono consapevoli della crisi climatica e quindi uno sciopero scolastico per il clima può sembrare strano. Lasciatemi dire qualcosa in più su questo. Nel maggio del 2018 ho vinto un concorso di scrittura sull’ambiente tenuto dal quotidiano svedese Svenska Dagbladet.

Quando ho pubblicato l’articolo alcune persone mi hanno contattata, tra cui Bo Thorén di Fossil Free Dalsland e così si è formato un gruppo che voleva fare qualcosa sulla crisi climatica. L’idea dello sciopero nasce dagli studenti di Parkland che si erano rifiutati di andare a scuola dopo le sparatorie. Mi è piaciuta e l’ho sviluppata cercando di convincere altri ragazzi a unirsi a me, ma nessuno sembrava veramente interessato. Così ho continuato a fare tutto da sola.

Tra le accuse più presenti che circolano sul Web c’è quella di una figura che tende a manovrare le sue azioni, ma anche qui Greta è stata chiara:

Molte persone sostengono che ci sia qualcuno dietro di me o che io venga pagata o usata. Non c’è nessuno dietro di me, solo me stessa. I miei genitori erano lontani dalle questioni climatiche prima che li rendessi consapevoli.

Riguardo invece l’accusa di essere coinvolta in organizzazioni o gruppi, Greta smentisce anche eventuali più o meno consapevoli affiliazioni:

Non faccio parte di organizzazioni, a volte collaboro con ONG che lavorano su clima e ambiente. Ma sono assolutamente indipendente e rappresento solo me stessa.

La giovane ambientalista ha smentito, attraverso il suo post, anche le voci relative a possibili guadagni legati alla sua attività “green”:

Faccio tutto gratuitamente e non ricevo alcun denaro o promessa di pagamenti futuri da nessuno. E le cose ovviamente rimarranno tali. Non conosco un singolo attivista sul clima che lo stia facendo per soldi, questa idea è completamente assurda.

Infine sui “discorsi scritti da altri” l’attivista ha ribadito che sono solo frutto delle sue idee, ma che si avvale dell’aiuto di alcuni scienziati, questo per essere sicura di non diffondere fatti errati o che possono essere fraintesi.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Azioni dell’uomo contro il cambiamento climatico