Greta Thunberg: a San Francisco un murale con il suo volto

Greta Thunberg: a San Francisco un murale con il suo volto

Fonte immagine: Wikipedia

Verrà completato a breve tempo a San Francisco un murale ritraente la giovane attivista svedese Greta Thunberg, a dipingerlo l'artista argentino Cobre.

San Francisco avrà un murale con il volto di Greta Thunberg. L’opera verrà realizzata dall’artista argentino Andrés Iglesias, che firmerà la sua opera con lo pseudonimo di Cobre. A scegliere di ritrarre la giovane attivista svedese sulla facciata dell’edificio l’associazione senza scopo di lucro “One Atmosphere“.

Secondo quanto raccolto da SFGate l’artista argentino ha affermato che prevede di completare il murale ritraente il volto di Greta Thunberg entro la prossima settimana. A motivare la decisione presa dalla One Atmosphere la necessità di non dimenticare l’esigenza di tutelare la Terra dal crescente riscaldamento globale e dagli effetti dei cambiamenti climatici. Come ha sottolineato il direttore della non-profit, Paul Scott:

Greta sta avendo un profondo impatto sul movimento ambientalista in questo momento. Speriamo che il murale tocchi le persone e che apra i loro cuori e menti alla convinzione assoluta del messaggio di Greta.

Greta rappresenta una luce brillante in tempi di oscurità e speriamo che la gente segua la sua guida e cambi qualcosa.

Per Andrés Iglesias/Cobre non si tratterà del primo murale realizzato nella metropoli statunitense: in precedenza aveva dipinto, su un edificio successivamente demolito, un’opera ritraente Robin Williams (protagonista di film come L’attimo fuggente, Patch Adams o The Will Hunting).

Di recente il percorso di Greta è stato accompagnato da alcune polemiche, legate alla mancata accettazione del Nordic Council’s Environmental Award 2019. La giovane attivista svedese ha rifiutato il riconoscimento degli Stati nordici sottolineando la necessità di passare dalle parole ai fatti. La stessa Thunberg ha dichiarato via Twitter che né nei né altri di Fridays For Future accetteranno il premio del Nordic Council:

Finché non comincerete ad agire in accordo con quel che sostiene la scienza come necessario per limitare l’incremento delle temperature globali al di sotto degli 1,5 gradi o eventualmente dei 2 gradi centigradi.

Fonte: SFGate

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Uber JUMP: come noleggiare le biciclette elettriche