• GreenStyle
  • Energia
  • Google: piattaforma intelligente aumenterà il ricorso alle rinnovabili

Google: piattaforma intelligente aumenterà il ricorso alle rinnovabili

Google: piattaforma intelligente aumenterà il ricorso alle rinnovabili

Google annuncia un ulteriore passo verso quota 100% rinnovabili per l'alimentazione dei propri data center: merito di una nuova piattaforma intelligente.

Google affiderà a una nuova piattaforma intelligente parte del suo percorso l’alimentazione 100% rinnovabile dei suoi data center. Ad annunciarlo la stessa “Big G”, che ha assegnato alla piattaforma il “nome” di Carbon-Intelligent Computing Platform. Il sistema di occuperà di programmare le operazioni più energivore nei momenti in cui risulta maggiore la produzione da fonti verdi.

In questa fase pilota Google affiderà alla Carbon-Intelligent Computing Platform il compito di gestire operazioni quali l’elaborazione dei video su YouTube e l’inserimento di nuovi vocaboli su Google Translate. La gestione avviene sulla base di due previsioni, con indicazioni “ora per ora” elaborate il giorno precedente: quella relativa alla produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili è fornita da Tomorrow, mentre quella legata alla domanda energetica interna è redatta da Google.

Confrontando questi due dati il sistema stabilisce gli orari migliori per l’elaborazione dei dati a maggiore richiesta energetica. Nei prossimi mesi la sua applicazione verrà estesa a tutte le operazioni di “Big G”. Ha dichiarato Ana Radovanovic, responsabile tecnico di Google:

La prima versione di questa piattaforma di elaborazione intelligente delle emissioni si concentra sullo spostamento di attività in diversi momenti della giornata, all’interno dello stesso impianto. Tuttavia è anche possibile spostare attività di calcolo flessibili tra diversi data center, in modo da elaborare più lavoro quando e dove farlo risulta maggiormente rispettoso dell’ambiente.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

VII Forum Qualenergia: intervista a Pietro Colucci di Innovatec e Kinexia