• GreenStyle
  • Pets
  • Dopo la giraffa, 4 leoni uccisi allo zoo di Copenhagen

Dopo la giraffa, 4 leoni uccisi allo zoo di Copenhagen

Dopo la giraffa, 4 leoni uccisi allo zoo di Copenhagen

Dopo la giraffa Marius, allo zoo di Copenhagen si sopprimono quattro leoni: la loro convivenza è stata giudicata impossibile con un nuovo felino in arrivo.

La vicenda si ripete e montano le stesse polemiche: lo zoo di Copenhagen, salito agli onori della cronaca qualche settimana fa per l’uccisione e l’autopsia pubblica della giraffa Marius, ha comunicato di aver soppresso quattro leoni. A quanto pare, presso la struttura sarebbe in arrivo un nuovo felino, la cui convivenza con gli esemplari già presenti è stata giudicata incompatibile.

I quattro leoni, due esemplari anziani e i loro cuccioli, sono stati soppressi nella giornata di ieri, anche se questa volta non è stata eseguita un’autopsia aperta al pubblico. Più giovane e forte rispetto agli altri felini nello zoo, l’uccisione si sarebbe resa necessaria per evitare che il nuovo arrivato potesse aggredire i suoi consimili. Così spiega Steffen Straede, l’amministratore della struttura già apparso sulle cronache mondiali per la precedente vicenda della giraffa:

A causa della naturale struttura e del comportamento dei leoni, lo zoo ha dovuto sottoporre a eutanasia due vecchi leoni e due cuccioli, non sufficientemente cresciuti per potersi difendere. Il nuovo leone di 10 mesi li avrebbe uccisi alla prima occasione.

Nello specificare come lo zoo di Copenhagen sia riconosciuto in tutto il mondo per i progetti di salvaguardia proprio sui leoni, l’amministratore sottolinea come il nuovo arrivo andrà ad accoppiarsi con due giovani femmine, da poco entrate in età fertile. La notizia, come lecito attendersi, ha scatenato le ire degli animalisti, così come i dubbi della più ampia opinione pubblica, rispetto alla necessità della soppressione degli animali. Sembra non sia apparso possibile trasferire i leoni in altre strutture, sebbene al momento non è dato sapere se qualche zoo abbia offerto la propria disponibilità, così come nel caso della giraffa Marius. In molti, inoltre, chiedono per quale motivo i vecchi felini non siano stati semplicemente separati dal nuovo arrivato, almeno fino alla completa crescita dei due cuccioli, quel tanto da renderli pronti alla convivenza e all’autodifesa.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Un leone molto affettuoso