Giove vicinissimo alla Terra: i consigli per osservarlo meglio

Giove vicinissimo alla Terra: i consigli per osservarlo meglio

Fonte immagine: Pixabay

Giove in questi giorni di aprile si trova vicinissimo alla Terra e si può osservare molto bene anche a occhio nudo: ecco qualche consiglio.

Occhi al cielo e preparatevi a rimanere a bocca aperta. Questo è il momento migliore dell’anno per osservare Giove che splenderà alto nel cielo per tutta la notte. Il bel Pianeta sia stanotte che domani (13 aprile) si troverà alla minima distanza dalla Terra e in perfetta opposizione rispetto al sole. Sono le condizioni ottimali per ammirare la bellezza di Giove e si ripetono circa ogni 13 mesi.

L’allineamente per cui la Terra si trova tra Sole e Giove permette a quest’ultimo di mostrarsi in tutta la sua luminosità. Sarà il più splendente della volta celeste subito dopo il tramonto di Venere. Per riconoscerlo sappiate che lo troverete guardando ad est, dalle 19.30 in poi e la sua luce non sarà tremolante come quella delle stelle, ma potente e stabile. Il momento di maggior bellezza per osservare Giove si avrà dopo l’1.20 di notte.

Si può ammirare a occhio nudo, ma se avete a disposizione un piccolo telescopio o se volete andare in uno dei tanti osservatori astronomici, sappiate che lo spettacolo sarà ancora più sorprendente. Vedrete le bande colorate che lo contraddistinguono e i suoi satelliti.

Chi godrà di uno spettacolo veramente unico è la sonda “Juno” della Nasa, che girovaga nello spazio dal luglio 2016 e sta scattando immagini di grandissimi bellezza e alta definizione di Giove.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

4women4earth: intervista a Max Paiella