• GreenStyle
  • Pets
  • Giornata Mondiale delle Giraffe: rischiano l’estinzione

Giornata Mondiale delle Giraffe: rischiano l’estinzione

Giornata Mondiale delle Giraffe: rischiano l’estinzione

Fonte immagine: Pixabay

Nella Giornata Mondiale delle Giraffe emerge come questi animali siano a rischio d'estinzione: ne rimangono soltanto 68.000 in natura.

Si celebra oggi la Giornata Mondiale delle Giraffe, una ricorrenza dedicata alla salvaguardia di questi splendidi animali. Grazie al lunghissimo collo, questa specie è ufficialmente la più alta del mondo: un maschio adulto può infatti superare anche i 6 metri d’altezza. Nonostante la loro maestosa bellezza, e l’incredibile fascino che da sempre esercitano sull’uomo, le giraffe sono però a rischio d’estinzione: ne rimangono in natura circa 68.000.

Sebbene fino a pochi anni fa si pensava esistesse soltanto una specie di giraffa, negli ultimi tempi sono state individuate almeno quattro sottospecie, differenziate fra loro da specifiche caratteristiche genetiche. Alcune di queste, purtroppo, sono state inserite dall’IUCN nella lista rossa delle specie a rischio d’estinzione: la giraffa nubiana (Giraffa camelopardalis camelopardalis) e la giraffa del Kordofan (Giraffa camelopardalis antiquorum) sono a rischio critico, mentre la Roshschild (Giraffa camelopardalis rothschildi) è considerata “quasi minacciata”.

La causa principale della progressiva estinzione delle giraffe è dovuta alla perdita degli habitat naturali, sia a causa del processo di urbanizzazione in Africa che dell’azione dei cambiamenti climatici, tuttavia ha un certo peso anche il bracconaggio. Negli ultimi 30 anni il continente africano ha perso il 40% di tutti gli esemplari, tanto che oggi la popolazione libera in natura si è ridotta a soli 68.000 unità.

In occasione di questa ricorrenza, così come spiega Repubblica, il WWF ha voluto rilasciare alcune curiosità su questi animali così affascinanti:

  1. Al collo lungo è associato un particolare sistema cardiovascolare: per poter pompare il sangue a grande distanza, infatti, il cuore assume dimensioni decisamente estese. Misura circa 60 centimetri e pesa ben 11 chili;
  2. Quando minacciate, le giraffe non si danno solo alla fuga, nonostante siano in grado di correre a 56 chilometri orari circa. Possono anche colpire l’avversario con micidiali calci, capaci di uccidere un leone;
  3. Quando beve, la giraffa deve assumere una particolare posizione del corpo, per via del suo lungo collo. Un fatto che la rende molto vulnerabile ai predatori: per questa ragione, gli esemplari preferiscono assumere liquidi tramite la dieta – come ad esempio le foglie – e limitare il dissetarsi a ogni due giorni circa;
  4. Al momento del parto, i cuccioli subiscono una caduta di oltre un metro e mezzo, data l’altezza delle madri. Sono però in grado di camminare sin da subito, a pochi minuti dalla nascita;
  5. Le giraffe, infine, dormono in piedi: quando si siedono al suolo, rimangono in questa posizione per pochissimi minuti, per non cadere vittima dei predatori.

Fonte: Repubblica

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Gli ululati dei lupi risuonano tra le strade del paese