Giornata mondiale dell’Ambiente: 7 modi per essere Green ogni giorno

Giornata mondiale dell’Ambiente: 7 modi per essere Green ogni giorno

Fonte immagine: iStock

Sostenibilità e ridotto impatto ambientale al centro della Giornata mondiale dell'Ambiente del 5 giugno, ecco alcuni consigli per un impegno quotidiano.

Il 5 giugno 2019 sarà la Giornata mondiale dell’Ambiente. Un giorno in cui la Terra sarà al centro di numerosi eventi e manifestazioni, ognuna delle quali promuoverà comportamenti più sostenibili e rispettosi del patrimonio naturale del Pianeta. Vi sono però alcune azioni che possono contribuire a rendere più Green la propria quotidianità.

Un primo modo per vivere ogni giorno in maniera più sostenibile è quello di combattere lo spreco alimentare. Tra i modi per centrare questo obiettivo c’è il ricorso ad applicazioni come Too Good To Go, che aiuta gli abitanti di Milano, Torino e Bologna (le città italiane che per prime stanno sperimentando il servizio) a preparare gustosi piatti con ingredienti a basso costo contenuti nelle Magic Box: si tratta di confezioni vendute a prezzi compresi tra i 2 e i 6 euro, acquistabili con un “tap”, contenenti prodotti freschi invenduti.

La cura dell’ambiente passa sia dal ridurre gli sprechi a tavola, che da un corretto conferimento degli scarti alimentari. La raccolta differenziata della frazione umida è un “gesto importante”, come ricorda il Consorzio Italiano Compostatori (CIC), che consente di recuperare i materiali e di destinarli ad esempio alla produzione di compost. Un modo per restituire nutrimento alla terra e contribuire a creare nuova vita.

Terzo modo per vivere in maniera più sostenibile il proprio quotidiano è la condivisione dell’auto. Un esempio in questo caso è il carpooling aziendale Jojob, che ricorda come basterebbe un impiego costante della mobilità condivisa da parte di appena il 10% dei 5 milioni di dipendenti delle PMI italiane per garantire un risparmio, in termini di emissioni di CO2, pari a 440mila tonnellate.

Utilizzare carta sostenibile e prodotti certificati PEFC (Programme for Endorsement of Forest Certification schemes) è un’altra possibile soluzione per chi vuole proteggere la Terra scegliendo uno stile di vita sostenibile: carta per stampante, ma anche matite, quaderni e Block notes.

Consumi energetici domestici, un altro degli aspetti importanti per chi vuole ridurre il proprio impatto ambientale. Un aiuto in questo caso può arrivare dallo smart meter NED, della torinese Midori. Si tratta di un “assistente” da collegare al quadro elettrico di casa, gestibile da smartphone o tablet tramite un’app, che monitora anche gli elettrodomestici segnalando eventuali guasti o malfunzionamenti.

Con l’arrivo del caldo torna d’attualità anche il tema dei condizionatori. Per scegliere quello più adatto è possibile affidarsi ai consigli di Italtherm, che sottolinea come sia innanzitutto necessario scegliere un impianto che utilizza gas refrigeranti R3 anziché R410A. Come ha spiegato Giovanni Fontana, ingegnere Italtherm:

Per questo motivo, l’UE preferisce che venga utilizzata questa tipologia di gas refrigerante. Italtherm oggi ha già migrato con tutti gli apparecchi verso l’R32, benché R410A non sia vietato. Tuttavia, è necessario compiere sia a livello di azienda che di consumatori delle scelte che possano essere positive per l’ambiente.

In caso di viaggio alcune soluzioni eco-friendly sono proposte da Volagratis, tra cui destinazioni e alloggi particolarmente attenti al risparmio energetico e alla sostenibilità, secondo il quale il 68% degli italiani si è dichiarato sostenitore di vacanze a ridotto impatto ambientale.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Seeds&Chips: intervista a Renzo Pedretti – Corteva Agriscience